incontri con Metatron e altre guide

stefano
Posts: 338
Joined: Tue Mar 17, 2009 16:05

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by stefano »

chiudo con questo commento.
ho letto con attenzione le tue parole Irina.
sono molto contento tu abbia "letto" bene su me stesso.
per il resto che dire, le paure se si vuole diventare completi e integri vanno superate.
occorre ancorarsi definitivamente allo spirito senza se e senza ma.
qualche giorno fa avevo scritto che questo è un momento di "scelte definitive" e avevo anche detto che per qualcuno saranno dirompenti per altri (abituati in parte già a seguirlo) meno umanamente (anzi egoicamente) dolorose.

gli ego-bambini son proprio infantili, ed è ora di crescere nello spirito.
ma appunto perchè sono piccoli sono anche più facili da superare.

detto questo non concordo con l'opinione su Massimo e Lalla ma fa nulla.
è un mio sentire che rimane mio.
un abbraccio a tutti di nuovo.
ma ora che tutto è normale mi sembrava giusto scrivere questo post.

Statemi bene e buona vita a tutti

Lalla
Posts: 197
Joined: Thu Dec 11, 2008 14:14

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Lalla »

Grazie Irina per il tuo intervento per quello che riguarda la mia persona, adesso hai messo molto bene in chiaro per come la pensi….perciò rifletterò a tutto quello che hai detto (puoi avere ragione…..come non avere). Se mi permetti, anche se ritieni che io sono cosi per come hai detto tu, ti consiglio di riflettere anche tu su quello che hai scritto/detto. Per il mio contributo ( non l’aiuto….per che non sono in grado e non sono al altezza di dare aiuto a Massimo) preferisco non parlare qui, e una cosa tra me e lui. Un favore fammi per piacere COSA INTENDI PER AGGRAPARMI FISICAMENTE A MASSIMO? Perché in senso energetico non mi sono mai aggrappata, lo fatto sempre con il suo permesso quando è stato necessario farlo per un scopo comune….per esempio anche quando dovevo riportare qua in terra messaggi PER TE e per gli altri. Per me stessa mi bastano le mie energie.

Andrew
Posts: 616
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Andrew »

Il caos é la fase di transizione da un ordine esistente ad un nuovo tipo di ordine, e ieri l'energia "caotica" si sentiva benissimo.

Mi sembra evidente che anche questo forum - come tutte le creazioni divine - si (auto)conosce, si espande ed evolve. Sta trovando una nuova maturità, e noi assieme lui. :D

Grazie a tutti per il coraggio che stiamo dimostrando nell'uscire allo scoperto, nel portare fuori ciò che abbiamo dentro. A volte i nostri tentativi nel farlo sono un po' goffi, incerti, quasi grotteschi... non riusciamo ad esprimerci con precisione o non veniamo compresi per quello che intendevamo, ma secondo me é tutto normale e naturale... perché siamo bambini che stanno imparando ad esprimersi autenticamente nella fisicità per la prima volta.

In questo momento sento molto forte la bontà e la sincerità nel cuore di tutti noi, e tanta gratitudine alla Vita :D per quello che sta accadendo anche in questo spazio magico, in questo laboratorio energetico-emozionale di umanità che si fa divina, sperimentandolo direttamente sulla propria pelle senza conoscere anticipatamente "come, dove e quando" :?: :roll: :? .

Quello che é accaduto quì é stato per me un meraviglioso allenamento, un gioco-test per mettere alla prova la mia stabilità interiore, per conoscere meglio le mie reazioni, le mie energie e le mie percezioni.
Si, davvero... per me é stato davvero uno scherzetto, ben poca cosa - quantitativamente parlando, s'intende - in confronto a ciò che sarà con il farsi spazio dell'Autostrada della consapevolezza superiore nella sterminata vastità di sottomanifestazione che ben conosciamo.

Il "lavoro" che ci attende é davvero enorme, e mai sperimentato prima nell'Universo. :shock: :!:

Siamone consapevoli, e non facciamoci cogliere di sorpresa.

Metatron domenica ci ha detto che le nostre aspettative sulla Nuova Realtà presentano degli aspetti un po' ingenui. Ecco, ora come ora per me é più che evidente che la trasformazione é decisamente reale, tangibile e fisica. Certi eventi importanti arriveranno, molti potranno averne paura e noi saremo li con la nostra luce a fare un po' da guida, lasciando comunque a ciascuno la responsabilità di "salvare" se stesso.

Il paradiso in Terra non arriverà da se, lo dobbiamo costruire noi, che siamo esseri fisici. E siccome stiamo imparando a farlo - anche in questo forum - aiutiamoci a prendere per utile ed istruttiva OGNI esperienza che stiamo vivendo.

Con immenso rispetto ed ammirazione per il Potere che avete di Essere Ciò Che Siete Veramente. :D
Andrea

User avatar
Arcobaleno
Posts: 242
Joined: Sun May 23, 2010 15:48

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Arcobaleno »

Cari amici,
concordo pienamente con quanto ha scritto Andrea.
Grazie Andrea, davvero.

E sono molto grata a Irina per il suo intervento,
e per avere parlato dei meccanismi di difesa
dell’ego che non va preso mai sul personale,
ma piuttosto osservato per ciò che è e messo in luce per
essere smascherato.

Nessuno di noi ne è immune e credo che il fatto di essere
insieme non significhi essere uguali, ma piuttosto ricordarsi
che stiamo andando nella stessa direzione e che aiutarsi
comporta anche una buona dose di sincerità e di Amore.

“Non ti dico questo perché tu stia male o perché io mi sento superiore,
ma perché guardi dentro di te e vada in profondità.
E così spero che tu farai con me, anche se l’ego forse all’inizio
lotterà con le unghie e con i denti per non cambiare affatto”

Sapete in questi giorni non ho scritto perché avevo un mal di testa incredibile,
e ho sentito che passavano dal mio spazio molte energie discordanti,
le osservavo quasi incuriosita e all’inizio ho pensato
“mamma mia quanto lavoro ancora da fare”,
ma poi ho ceduto il passo a una consapevolezza più alta,
sentivo che sarebbe passato presto,
in questo momento siamo molto più ricettivi e in un qualche modo
dobbiamo rimanere ancora più ancorati a chi siamo nel profondo
per non trasformarci in prede dentro una grande ragnatela che noi stessi
abbiamo creato con pazienza e volontà.

Così io vedo l’ego, diventa un problema quando ci identifichiamo con lui
e ci detta i nostri movimenti, ma non quando lo osserviamo (anche con una buona dose di ironia)
e riconosciamo che si poggia su sabbie mobili (per usare una metafora di Irina).

E noi non vogliamo sprofondare no?
Anzi…vogliamo proprio camminare a gran falcate su questa Nuova Terra :P

Da lì stiamo passando amici miei, e io credo che ora crescere comporti che tante sedie
manchino, e che la corsa diventi sempre più caotica,
e non per uno gioco al massacro di chi è più bravo e di chi lo è meno, anzi,
piuttosto per la nostra responsabilità di guardarci dentro e di chiederci
"ma a me poi interessa davvero che l’ego poggi le sue chiappe su una sedia
e si metta comodo invece che farmi vivere questo passaggio
con tutta la sua potenza e la sua magia, svelando finalmente tutti i meravigliosi
potenziali che abbiamo in abbondanza e portarli nella materia invece che nelle idee?"

Mi viene in mente la metafora della raccolta differenziata.
:P
Invece di fare un calderone e buttare via tutto,
inziamo a separare le cose, a tenere ciò che sarà utile a noi e al mondo,
e a diventare maghi nel riconoscere la differenza
tra i vari materiali.
A volte non è così semplice, i materiali
si fondono, ma ....

abbiamo molti libretti di "buone intuizioni"
:P :P :P
e aiuti amorevoli ben meno intuitivi.



Un abbraccio a tutti e grazie per le cose
che mi avete fatto vedere, anche dentro di me.
Tutti.

Valentina

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Irinushka »

andrea wrote:...
in confronto a ciò che sarà con il farsi spazio dell'Autostrada della consapevolezza superiore nella sterminata vastità di sottomanifestazione che ben conosciamo.

Il "lavoro" che ci attende é davvero enorme, e mai sperimentato prima nell'Universo. :shock: :!:
Andrea
Esatto, è proprio questo il consiglio che ho sentito ieri mentre andavamo in auto con Massimo a compartecipare in quella situazione "fuori di testa": sentirsi parte integrante dell'Autostrada e non parte del terreno su cui quella Autostrada passerà; il che vuol dire che vibrazionalmente parlando sarebbe meglio non entrare proprio in contatto con quel landscape, destinato a scomparire; e posso assicurarvi che non è un'impresa facile, dato che "umanamente parlando", come direbbe Valentina :) , noi continuiamo ancora ad autoidentificarci con quella parte del terreno.

Concordo con Andrea anche sul fatto che ieri l'energia "caotica" si sentiva benissimo, e quindi... rallegriamoci per il fatto che il nostro forum sia così in prima linea, così connesso a quello che succede, con tutte le sue perplessità e goffagini e "misunderstanding". :)

Per quel che riguarda la necessità di uscire allo scoperto, di portare fuori quello che abbiamo dentro, ne abbiamo parlato molto a Milano domenica scorsa, sia tra noi che con Metatron e la Nuova Terra.

Io, per esempio, ho realizzato questa cosa: che con diverse persone in questi ultimi mesi non sono stata abbastanza chiara, perché di carattere sono molto conciliante e pacifica (e anche il mio nome Irina vuol dire "pacifica" :) ) e quindi anche se non mi tornava il loro "play" (i loro schemi, le loro eccitazioni, il loro modo di accedere al sapere, le loro impostazioni, le loro tarature, il loro modo di interpretare le mie parole ecc.), facevo finta di niente, più che altro per non offenderli nel loro attuale credo.

E qual è stato il risultato di tutto questo equilibrismo energetico e verbale sprovvisto della sintonia alla radice?

Che si accumulava comunque una certa incomprensione di sfondo e poi ad un certo momento "esplodeva", provocando un allontanamento o una chiusura definitiva di un rapporto (tu vai per la tua strada e io vado per la mia), a volte nelle modalità quasi ridicole e decisamente educative, come se la Vita volesse farmi capire che io non posso e non devo dare corda agli altri, se dentro di me sento che il loro gioco non mi eccita (più) oppure mi fa venire un senso di noia e di disinteresse (per esempio, perché non avviene nessun cambiamento vero, perché devo assistere all'ennesima ripetizione di qualcosa che c'è già stato e non voglio più farlo) oppure anche di non fare parte del loro spazio vibrazionale.

Perché "I see you play" vuol dire anche questo: sapere intravedere il "play" altrui per quello che è e poi decidere se ci va oppure no di sostenerlo, di stimolarlo e di alimentarlo con il nostro "play".

Così risparmieremo un sacco di energie e anche di parole... :)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Andrew
Posts: 616
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Andrew »

Valentina,

grazie per il dono delle tue parole di una chiarezza davvero cristallina. :D

Mi hai fatto ricordare che l'Ego é una creazione divina. E' semplicemente lo strumento tramite il quale abbiamo sperimentato la separazione, identificandoci con esso. A volte l'Ego ci spaventa tanto, ma in fondo non é forse lui il bambino impaurito ed immaturo? :cry: :?:
Non é proprio lui ad avere bisogno della nostra compassione più vera e profonda?

In un passato lineare remoto, che in quanto umani amnesici abbiamo completamente scordato, noi abbiamo scelto di sperimentare la separazione per conoscere noi stessi ed il nostro potere individuale. Abbiamo scelto di giocare il gioco dell'Ego. Abbiamo scelto di giocare col bambino impaurito, e di fingere di essere come lui.

Quando ce ne rendiamo conto possiamo decidere di fare basta con questo gioco e (ri)cominciare a comportarci da veri adulti Amorevoli e Potenti.

Non abbiamo lo scopo di sconfiggere l'Ego in quanto brutto o cattivo.
Questa é una distrazione dal nostro vero scopo, che é conoscere noi stessi, l'Amore ed il Potere che portiamo con noi, e di viverlo fisicamente in pienezza a cominciare da questi tempi di trasformazione ed evoluzione della coscienza.

User avatar
nadia
Posts: 319
Joined: Thu Apr 15, 2010 11:54

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by nadia »

andrea wrote:Il caos é la fase di transizione da un ordine esistente ad un nuovo tipo di ordine, e ieri l'energia "caotica" si sentiva benissimo....

Il "lavoro" che ci attende é davvero enorme, e mai sperimentato prima nell'Universo. :shock: :!:


Andrea
Sì è cosi vitale il caos, tutta quell'energia che sovverte, sconquassa,mescola, insomma una vera alchimia.
A volte il ristagno di un amore fasullo di facciata posticcio come i baffi di un vecchio attore che penzolano un po' osceni sulla scena, diventa una palude dove i buoni sentimenti ristagnano come fatocopie di un modello originale autentico, ma essendo appunto fotocopie si scolorano e perdono splendore via via.

Il nuovo è veramente nuovo, come scrivevo ad una dolce amica ieri, non lo conosciamo, non l'abbiamo vivaddio ancora sperimentato, ha un linguaggio una modalità una creatività che non abbiamo ancora neppure immaginato.

Sappiamo il vecchio questo sì, conosciamo il nostro modo di agire e di reagire, il nostro modo di rivendicare, di compiangerci di lagnarci e poi sappiamo come abbiamo amato finora in che modo abbiamo stimato una persona, cosa ci ha stupito, cosa ci ha deluso.

Possiamo solo cambiare


Come ha detto qualcuno possiamo in primo luogo cambiare le nostre reazioni e da lì stupire, un passetto alla volta, noi e gli altri.

Le simpatie e le antipatie fanno parte della vita sennò saremmo tutti avvinghiati teneramente amandoci l'un l'altro senza ritegno ma anche in fondo annoiandoci un pò.

Coltivare il nuovo con la tenerezza di un giardiniere un po' disordinato che aspetta che nel suo giardino nascano fiori meravigliosi da semi che non si ricorda dove ha piantato, di che qualità, di quale grandezza,ma intanto continua a dissodare, ad annaffiare ad immaginare ciò che sarà, questo forse è quello che ora ci dato fare

Ho on po' d'abbracci da offrirvi chi li vuole si serva :wink:
NamoЯartista a servizio dello Spirito

Chiara
Posts: 133
Joined: Fri Jul 09, 2010 18:00

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Chiara »

Il "caos" del forum, mi ha "tolto la terra da sotto i piedi"
facendomi sentire la disaggregazione del principale riferimento, gli altri.

... Chi vede? ... Chi capisce? ... dov'è la verità? ... cosa sarà?



Poi ho avuto sotto gli occhi queste parole
Metatron wrote:
"... disimparare con metodo il vecchio ordine della realtà, e sviluppare empiricamente l’arte di vivere nel Nuovo Ordine della realtà. Vorrei essere uno degli insegnanti in questa scuola, però non si tratterà di fornirvi un sapere certo, ma piuttosto di eccitarvi, di mostrarvi la Vita oltre il tetto, di aiutarvi a sintonizzarvi sull’Eterno e l’Infinito, appoggiandosi contemporaneamente sulla mia onda e sui vostri individuali motori di ricerca. Di aiutarvi ad imparare ad acquisire e a confezionare in modo autonomo il vostro sapere autentico, fuori da qualsiasi schema e portante altrui...”
ed ho capito che fa sul serio!


Irinushka wrote: ...sentirsi parte integrante dell'Autostrada e non parte del terreno su cui quella Autostrada passerà;
non so come può essere possibile,
so solo che già sono stupita
Irinushka wrote: il che vuol dire che vibrazionalmente parlando sarebbe meglio non entrare proprio in contatto con quel landscape, destinato a scomparire; e posso assicurarvi che non è un'impresa facile, dato che "umanamente parlando", come direbbe Valentina :) , noi continuiamo ancora ad autoidentificarci con quella parte del terreno.
in me ci sono anche parti di quel terreno che sono incandescenti ...
Last At 21/11/2013

User avatar
Olga
Posts: 50
Joined: Fri Dec 26, 2008 1:44
Location: Italy, Piedmont

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Olga »

andrea wrote: Quando ce ne rendiamo conto possiamo decidere di fare basta con questo gioco e (ri)cominciare a comportarci da veri adulti Amorevoli e Potenti.

Non abbiamo lo scopo di sconfiggere l'Ego in quanto brutto o cattivo.
Questa é una distrazione dal nostro vero scopo, che é conoscere noi stessi, l'Amore ed il Potere che portiamo con noi, e di viverlo fisicamente in pienezza a cominciare da questi tempi di trasformazione ed evoluzione della coscienza.
BRAVO ANDREA!!!!! ti ringrazio per queste parole, particolarmente per la parte colorata, che sono per tutti noi, e per grandi e per piccoli... Siamo anche i "terrestri" :lol: , completi dell'ego e del resto...
Andrea, TVB! :D

rosric
Posts: 128
Joined: Thu Jan 14, 2010 11:22

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by rosric »

andrea wrote:
Quando ce ne rendiamo conto possiamo decidere di fare basta con questo gioco e (ri)cominciare a comportarci da veri adulti Amorevoli e Potenti.

Non abbiamo lo scopo di sconfiggere l'Ego in quanto brutto o cattivo.
Questa é una distrazione dal nostro vero scopo, che é conoscere noi stessi, l'Amore ed il Potere che portiamo con noi, e di viverlo fisicamente in pienezza a cominciare da questi tempi di trasformazione ed evoluzione della coscienza.

Grazie Andrea, dal cuore.
Ed a proposito di ego, questa è una favola che ho letto proprio ieri sera prima di addormentarmi dal libro “La risposta è la domanda” di Alejandro Jodorowsky (92 favole di saggezza). Evviva la sincronicità:

“Un persiano, un arabo, un turco e un greco vagano affamati per il deserto. Il persiano, sognante, rievoca il sapore dell’angur, che vorrebbe poter mangiare in quel momento. L’arabo osserva che sarebbe molto più bello mangiare dell’inab. Il turco replica sostenendo che l’uzum sarebbe più dissetante. Il greco promette un piacere ancora più grande decantando le virtù dell’iztafil.
Poiché ciascuno vuole avere l’ultima parola, i quattro uomini cominciano a litigare. Quando sono sul punto di venire alle mani, un sapiente, che passa di lì per caso, comprende la ragione della disputa e placa subito gli animi dicendo: “Smettetela di litigare! State parlando della stessa cosa. Ciò che tutti voi desiderate non è altro che dell’uva. Si chiama angur in persiano, inab in arabo uzum in turco e istafil in greco.”

Commento dell’autore
L’ego possiede quattro centri, ciascuno dei quali ha il proprio modo di esprimersi: il linguaggio dell’intelletto si concretizza nelle idee, quello del cuore nelle emozioni, quello del sesso nei desideri e quello del corpo nelle azioni. Questi quattro centri non comunicano fra loro e sussistono indifferenti gli uni agli altri. Perciò una certa saggezza interiore, la quintessenza, deve tradurci le lingue di questi diversi centri e far sì che questi linguaggi diventino compatibili fra loro, affinché l’intelletto possa comprendere il cuore, il sesso e il corpo, e a sua volta il cuore possa comprendere l’intelletto, il sesso e il corpo, e così via.


Comunque continuo a ribadire che tutto avviene nella semplicità e nella leggerezza. Tutto quello che è contorto, complicato e non limpido, per me fa parte del passato.
Il Nuovo non lo conosciamo ancora, ma me lo immagino meraviglioso

Rita
Posts: 51
Joined: Mon Oct 05, 2009 23:10

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Rita »

Irina scrive:

Io, per esempio, ho realizzato questa cosa: che con diverse
persone in questi ultimi mesi non sono stata abbastanza chiara,
perché di carattere sono molto conciliante e pacifica ... facevo finta
di niente, più che altro per non offenderli nel loro attuale credo.

E qual è stato il risultato di tutto questo equilibrismo energetico e
verbale sprovvisto della sintonia alla radice?

Che si accumulava comunque una certa incomprensione di sfondo e
poi ad un certo momento "esplodeva", provocando un allontanamento
o una chiusura definitiva di un rapporto...come se la Vita volesse farmi
capire che io non posso e non devo dare corda agli altri, se dentro di
me sento che il loro gioco non mi eccita (più) oppure mi fa venire un
senso di noia e di disinteresse ...oppure anche di non fare parte del
loro spazio vibrazionale.
Concordo con la tua auto-analisi, Irina.

Concordo sul tuo diritto di non dare corda a quelle persone che
esistono in uno spazio vibrazionale incompatibile con il tuo.

E con il tuo diritto di restringere il tuo raggio d'azione a una piccola
porzione dell'umanità: quella che sta già a un buon punto di
risveglio.

Mi è tornata in mente quella tua affermazione
di qualche tempo fa:
Allora, l'impostazione di base di questo nostro magico spazio...
è che dovrebbe essere... una specie di "club d'elite" della Nuova cultura
esistenziale ... dove si sviluppano in primis le modalità e gli stili
della Vita NON PIU' sottomanifestata.
(Shine on you crazy diamond, by Irinushka on Thu Jun 24, 2010)
Quindi...

Questo spazio è un Club Esclusivo. Non è per Tutti

E tu non sei qui per illuminare e sostenere Tutti.

E proprio non ti va di entrare in contatto con gli aspetti più
"sottomanifestati" dell'umanità.


Va bene, ok.
Però a questo punto, secondo me, dovresti ribadirlo chiaro e forte, per
evitare ulteriori fraintendimenti circa l'utilizzo di questo spazio.


Io ci ho messo un po' per capirlo; a volte mi sono sentita non compresa e
non supportata, a volte mi sono proprio sentita sopportata, a volte
mi sono sentita anni luce indietro rispetto ad alcuni di voi (noi?)
ma infine ho capito e ho accettato la situazione.

Io mi sento comunque onorata di aver scoperto questo spazio, continuo a ritenerlo
una fonte preziosa e attendibile di informazioni fresche di giornata,
osservo con interesse e con ammirazione i progressi che ogni tanto
si rivelano ... e ... sento che io non posso far parte di questo Club d'èlite,
se non occasionalmente e marginalmente.

E mi sta bene così.


Quello che mi stupisce è che questo non
l'abbiano capito né Luca, né Fabio né Stefano.

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Irinushka »

chiara wrote: Poi ho avuto sotto gli occhi queste parole
Metatron wrote: "... disimparare con metodo il vecchio ordine della realtà, e sviluppare empiricamente l’arte di vivere nel Nuovo Ordine della realtà. Vorrei essere uno degli insegnanti in questa scuola, però non si tratterà di fornirvi un sapere certo, ma piuttosto di eccitarvi, di mostrarvi la Vita oltre il tetto, di aiutarvi a sintonizzarvi sull’Eterno e l’Infinito, appoggiandosi contemporaneamente sulla mia onda e sui vostri individuali motori di ricerca. Di aiutarvi ad imparare ad acquisire e a confezionare in modo autonomo il vostro sapere autentico, fuori da qualsiasi schema e portante altrui...”
ed ho capito che fa sul serio!
E direi che questo è il punto principale. Metatron fa sul serio, la Nuova Terra fa sul serio, l'Autostrada, alias il flusso della consapevolezza superiore fa sul serio, e quindi conviene anche a noi fare sul serio...

Per quel che riguarda l'ego e la sua (la nostra) autorieducazione, avrei altre considerazioni da esprimere, ma forse in questo momento non è il caso, visto che siamo appena riemersi da un caos gigantesco e dobbiamo tirare un po' il fiato. :)

Posso solo dire che "non è affatto tutto qui"...

E mi unisco a Nadia, con questa formula meravigliosa:

Ho un po' d'abbracci da offrirvi chi li vuole si serva :)

P.S. Rita,

Infatti, è vero questo discorso del "club d'élite" della Nuova cultura esistenziale, però è anche vero che dipende dalla persona scegliere se entrare o no a farne parte; scegliere che genere di eccitazioni e di energie far transitare attraverso il proprio essere, scegliere con quali correnti della Vita avere un contatto ravvicinato, scegliere, appunto, se darsi l'anima e corpo a questa grandissima avventura della Nuova Realtà oppure usarla soltanto come un riferimento marginale per rendere un po' più vivibile e un po' più divertente la vecchia realtà sotto manifestata, senza essere disposti a mollare niente, a sacrificare niente, senza voler veramente impegnarsi nella ristrutturazione profonda di se stessi.

Senza voler "fare sul serio"...
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Massimo
Posts: 211
Joined: Mon Aug 25, 2008 20:02

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Massimo »

Rita wrote:
Quindi...

Questo spazio è un Club Esclusivo. Non è per Tutti

E tu non sei qui per illuminare e sostenere Tutti.

E proprio non ti va di entrare in contatto con gli aspetti più
"sottomanifestati" dell'umanità.


Va bene, ok.
Però a questo punto, secondo me, dovresti ribadirlo chiaro e forte, per
evitare ulteriori fraintendimenti circa l'utilizzo di questo spazio.


Io ci ho messo un po' per capirlo; a volte mi sono sentita non compresa e
non supportata, a volte mi sono proprio sentita sopportata, a volte
mi sono sentita anni luce indietro rispetto ad alcuni di voi (noi?)
ma infine ho capito e ho accettato la situazione.

Io mi sento comunque onorata di aver scoperto questo spazio, continuo a ritenerlo
una fonte preziosa e attendibile di informazioni fresche di giornata,
osservo con interesse e con ammirazione i progressi che ogni tanto
si rivelano ... e ... sento che io non posso far parte di questo Club d'èlite,
se non occasionalmente e marginalmente.

E mi sta bene così.


Quello che mi stupisce è che questo non
l'abbiano capito né Luca, né Fabio né Stefano.
La faccenda è molto meno complicata di quel che forse pensi, per appartenere a questa elite bastano poche e semplici caratteristiche, non servono terzi, quarti e quinti occhi, non servono studi esoterici decennali, né attivazioni dodecaedriche-con-supercazzola-denaturata-con-scappamento-a-destra...

Basta:

1. Essere onesti, prima di tutto con se stessi e poi anche con gli altri partecipanti del forum

2. Avere veramente una voglia enorme di abbandonare i vecchi riferimenti e di scoprire la Nuova Realtà

3. Saper osservare se stessi in modo distaccato e, se vuoi, anche severo: specialmente serve l'attitudine ad osservare la trave nel proprio occhio invece di cercare i microscopi elettronici più avanzati per poter osservare la benché minima pagliuzza negli occhi degli altri... :mrgreen:

4. Avere un certo coraggio, perché abbandonare una quantità enorme di vecchi riferimenti significa restare con pochissimi appoggi, con pochissime consolazioni... e per l'ego e per la mente non è una vita facile... :roll:

Il resto, quando e se serve, arriva direi automaticamente... :)

Diciamo che è proprio una di quelle cose semplici, direi semplicissime, ma NON FACILI!!!

Quindi, in diversi (anche altri, oltre a quelli che citi, anche al di fuori del forum), non è che non abbiano capito, hanno capito benissimo, anzi fin troppo bene... ed è per quello che hanno preferito scap... ehm... seguire un'altra strada... :D

Riassumendo, è solo una questione di scelta personale, c'è chi se la sente di farla e chi non se la sente, tutto lì... il resto sono "scuse" più o meno grottesche, divertenti, assurde, esilaranti... in realtà, quando uno non se la sente, farebbe molto meglio ad ammettere semplicemente di non sentirsela, ma se uno fosse capace di fare una cosa del genere, al 99.99% scoprirebbe di sentirsela... :mrgreen: ed ecco perché ciclicamente assistiamo a questi "giri di valzer"... :)

PS: Adesso vedo che mentre scrivevo Irina mi ha preceduto con una versione "meno dettagliata" di quel che ho scritto io... ottimo sincronismo! :D

User avatar
Massimo
Posts: 211
Joined: Mon Aug 25, 2008 20:02

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by Massimo »

Rossella wrote:Io sinceramente non la vedo così tragica se uno esprime la sua idea e quell'altro non è d'accordo.
Mi sembra che qui si voglia per forza far passare per conflitto cio' che conflitto non è.
Tropo facile stare bene in paradiso :)
Dovremmo essere in grado di star bene ovunque, in qualsiasi posto e in qualsiasi condizione soprattutto poi quando è la mente a creare contrasti che non esistono.
Forse invece di re-agire sarebbe meglio inter-agire, ma alla fine è solo questione di parole :D
Il tuo post di ieri è andato (per me) un po' perso nel mucchio, ma ci tengo a richiamarlo per sottolineare, anche ricollegandomi al discorso appena fatto in risposta a Rita, che questo è proprio un esempio chiaro e semplice di quanto il Re sia nudo, di quanto sia evidente la Verità, per chi ha voglia di guardarla e vederla... e di quanto non servano chissà che contorcimenti (senti)mentali... né chissà quali e quante parole altisonanti, auliche o commoventi per descriverla... una sola frase, un lampo di luce che attraversa i fumogeni:

Mi sembra che qui si voglia per forza far passare per conflitto cio' che conflitto non è.

SBADABAM! :D

stefano
Posts: 338
Joined: Tue Mar 17, 2009 16:05

Re: incontri con Metatron e altre guide

Post by stefano »

Questo spazio è un Club Esclusivo. Non è per Tutti

E tu non sei qui per illuminare e sostenere Tutti.

E proprio non ti va di entrare in contatto con gli aspetti più
"sottomanifestati" dell'umanità.

Va bene, ok.
Però a questo punto, secondo me, dovresti ribadirlo chiaro e forte, per
evitare ulteriori fraintendimenti circa l'utilizzo di questo spazio.

Io ci ho messo un po' per capirlo; a volte mi sono sentita non compresa e
non supportata, a volte mi sono proprio sentita sopportata, a volte
mi sono sentita anni luce indietro rispetto ad alcuni di voi (noi?)
ma infine ho capito e ho accettato la situazione.

Io mi sento comunque onorata di aver scoperto questo spazio, continuo a ritenerlo
una fonte preziosa e attendibile di informazioni fresche di giornata,
osservo con interesse e con ammirazione i progressi che ogni tanto
si rivelano ... e ... sento che io non posso far parte di questo Club d'èlite,
se non occasionalmente e marginalmente.

E mi sta bene così.


Quello che mi stupisce è che questo non
l'abbiano capito né Luca, né Fabio né Stefano.


domanda: questa per caso non è "separazione"?
club d'elite de che?
e soprattutto sei proprio così sicura che le persone da te citate non abbiano capito?
o che forse è proprio il concetto di "gruppo d'elite" che non regge?
soprattutto il fatto di sentirsi "eletti" non ritieni che in certi casi sia un bell'esempio di superbia?
se mi si dice "vibrazioni diverse" mi sta bene, infatti il motivo della mia dipartita è essenzialmente questo.
Attualmente ho vibrazioni diverse punto.
Ma se mi si parla di elite... sinceramente storgo il naso.
Perchè chissà come mai ogni qualvolta qualcuno ha parlato di elite storicamente ci sono stati massacri.

"beati gli umili e i puri di cuore, perchè di essi è il regno dei cieli".


un salutone.

Post Reply