La Forza della Trasformazione → ☼

User avatar
Massimo
Posts: 211
Joined: Mon Aug 25, 2008 20:02

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Massimo »

Tiziamo wrote: mi ha affascinato moltissimo la potenza di questi metronomi di accordarsi tutti tra loro...ma allo stesso tempo mi ha anche un po' impaurito vedendolo
nell'ottica dell'appiattimento...
È una bellissima? :shock: illustrazione e una direi potente metafora della nostra esistenza (e della nostra storia) in questo mondo dell'unificazione di basso livello: ogni metronomo, se lasciato a sé o se messo su un "terreno solido" :figurati non perderebbe mai il suo passo e la sua "fase" specifici, ma quando viene appoggiato su un certo tipo di "terreno mobile" che lo condiziona, ecco che a poco a poco "si sintonizza" sulla fase comune e, anzi, contribuisce anch'esso a rafforzarla (a rafforzare la "visione comune") e a condizionare qualunque nuovo arrivato che, dopo un po', non potrà fare altro che allinearsi...

E più il numero di metronomi aumenta e più forte diventa il condizionamento... e più difficile diventa sottrarvisi... : WallBash :

La cosa è anche affascinante sia perché è un fenomeno comunque "potente" nel suo svolgimento, sia perché probabilmente il "terreno mobile" ha come principio fondamentale da trasmettere ai "metronomi" proprio quello dell'ordine, della "bellezza" della visione condivisa e così quando vediamo cose simili e sincronizzate tra loro, automaticamente ci rilassiamo, ci sentiamo più tranquilli, più "a posto"... più in fase...

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Massimo wrote:
Tiziamo wrote: mi ha affascinato moltissimo la potenza di questi metronomi di accordarsi tutti tra loro...ma allo stesso tempo mi ha anche un po' impaurito vedendolo
nell'ottica dell'appiattimento...
È una bellissima? :shock: illustrazione e una direi potente metafora della nostra esistenza (e della nostra storia) in questo mondo dell'unificazione di basso livello: ogni metronomo, se lasciato a sé o se messo su un "terreno solido" :figurati non perderebbe mai il suo passo e la sua "fase" specifici, ma quando viene appoggiato su un certo tipo di "terreno mobile" che lo condiziona, ecco che a poco a poco "si sintonizza" sulla fase comune e, anzi, contribuisce anch'esso a rafforzarla (a rafforzare la "visione comune") e a condizionare qualunque nuovo arrivato che, dopo un po', non potrà fare altro che allinearsi...

E più il numero di metronomi aumenta e più forte diventa il condizionamento... e più difficile diventa sottrarvisi... : WallBash :

La cosa è anche affascinante sia perché è un fenomeno comunque "potente" nel suo svolgimento, sia perché probabilmente il "terreno mobile" ha come principio fondamentale da trasmettere ai "metronomi" proprio quello dell'ordine, della "bellezza" della visione condivisa e così quando vediamo cose simili e sincronizzate tra loro, automaticamente ci rilassiamo, ci sentiamo più tranquilli, più "a posto"... più in fase...
Irinushka wrote:
Questo ambiente, l’attuale ambiente dell’Average con il suo kit di proforme, di diagrammi, di ordini, di regole della pseudo unificazione, è basato sull’Assenza, non sulla Presenza… se provate a dividere qualsiasi cosa per zero, che cosa ricavate?

Appunto…
Irinushka wrote:
Da quando io ho partecipato al funerale di me stessa dentro la dimensione umana (tappa inevitabile, adesso me ne rendo conto :| ) sento attraverso ogni cosa, ogni situazione questa condizione: che il carburante umano, il carburante che comporta l’uso delle energie secondo le impostazioni umane, non può andare oltre una certa orbita… della pseudo unificazione…

È tecnicamente e materialmente impossibile… quindi sarà come uno stadio di un’astronave, una volta completamente esaurito il proprio potenziale sollevatore, si dissolve, smette di esistere, passa la staffetta ad un diverso livello della densità…

Che lo vogliamo oppure no : ... : … nel senso che anche questo affermare continuo che le cose dipendono da noi fa parte delle impostazioni della dimensione umana e anzi, forse a questo livello, potrebbe anche essere vero (fino ad un certo punto), però, IMHO :| , non è il caso di proiettare ed attribuire le impostazioni umane e la forza della scelta umana ai sistemi operativi che usano altre energie, altri centri e “punti di unione”, altre miscele dei carburanti, altri principi di combustione, altri impulsi della trasmissione del movimento.
Grazie Tizi : Thanks : , grazie Massimo : Thanks : per il vostro appoggio che percepisco come molto solido e tangibile e tempestivo :Well Done (e nello stesso tempo “mobile”, dinamico, quantico, libero di aggiornarsi e di cambiare assetto :wink: :clap )…

È come aiutare lo spirito ad indossare i vestiti e i panni materiali, ad ambientarsi nel regno della musica e della conduttività terrestre… e mi sa che abbiamo fatto un ulteriore passo/spostamento verso quello che succederà domenica prossima, il 22... :wink: :figurati : Freego
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Massimo wrote:
E più il numero di metronomi aumenta e più forte diventa il condizionamento... e più difficile diventa sottrarvisi... : WallBash :

La cosa è anche affascinante sia perché è un fenomeno comunque "potente" nel suo svolgimento, sia perché probabilmente il "terreno mobile" ha come principio fondamentale da trasmettere ai "metronomi" proprio quello dell'ordine, della "bellezza" della visione condivisa e così quando vediamo cose simili e sincronizzate tra loro, automaticamente ci rilassiamo, ci sentiamo più tranquilli, più "a posto"... più in fase...
Irinushka wrote:
Questo ambiente, l’attuale ambiente dell’Average con il suo kit di proforme, di diagrammi, di ordini, di regole della pseudo unificazione, è basato sull’Assenza, non sulla Presenza… se provate a dividere qualsiasi cosa per zero, che cosa ricavate?

Appunto…
Irinushka wrote:
Da quando io ho partecipato al funerale di me stessa dentro la dimensione umana (tappa inevitabile, adesso me ne rendo conto :| ) sento attraverso ogni cosa, ogni situazione questa condizione: che il carburante umano, il carburante che comporta l’uso delle energie secondo le impostazioni umane, non può andare oltre una certa orbita… della pseudo unificazione…

È tecnicamente e materialmente impossibile… quindi sarà come uno stadio di un’astronave, una volta completamente esaurito il proprio potenziale sollevatore, si dissolve, smette di esistere, passa la staffetta ad un diverso livello della densità…

Che lo vogliamo oppure no : ... : … nel senso che anche questo affermare continuo che le cose dipendono da noi fa parte delle impostazioni della dimensione umana e anzi, forse a questo livello, potrebbe anche essere vero (fino ad un certo punto), però, IMHO :| , non è il caso di proiettare ed attribuire le impostazioni umane e la forza della scelta umana ai sistemi operativi che usano altre energie, altri centri e “punti di unione”, altre miscele dei carburanti, altri principi di combustione, altri impulsi della trasmissione del movimento.
Mercoledì scorso, mentre la parrucchiera “normale” mi stava tagliando i capelli (per come sento le cose adesso, ora per me è più facile aver a che fare con la dimensione umana “senza fronzoli” :lol: , invece che con quella “con i fronzoli” :lol: , i fronzoli del new age, e dello “stare bene” alternativo e dell’ascensione nonché altre distrazioni “spirituali”… là c’è un maggiore rischio di creare e di alimentare fraintendimenti di varie fogge e misure… di assecondare, anche mio malgrado, fedi e credenze che usano le frequenze e le tarature della pseudo unificazione ecc.) ed aveva la radio accesa e la radio giustamente faceva la radio :lol: … sparando in giro tante cretinate ma anche qualche bella musica. :mrgreen:

In particolare, questa musica qua (intendo proprio la melodia).



E per quel che riguarda le parole, ecco, il mio specchio personale e "just in time" della mia interazione con questa canzone, mi ha fatto notare queste parole:

Cambia il vento ma noi no e se ci trasformiamo un po' è per la voglia di piacere a chi c'è già o potrà arrivare a stare con noi, siamo così è difficile spiegare…”

È già tutto detto, non vi pare? E non si tratta solo di donne, ma di tutto il genere umano… :|
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Irinushka wrote:Dalla mia mail scritta ieri pomeriggio:

*************************************

... Credo che da sabato notte io abbia fatto parecchi passi per servire le Sue, nonché le mie e anche le vostre esigenze. Forse ora sto capendo, comincio a capire che cosa intendeva Lui quando mi stava spingendo verso la mia scala dell’azione…

Adesso però metto a verbale che stanotte credo di aver sentito questo flash:

che Lui è molto commosso per come sono in grado di accedere a Lui e di percepirLo come un essere che cambia e si aggiorna sempre, ma forse nel mio modo di rivolgermi a Lui nella Sua non staticità, c’è ancora una certa residua staticità (terrestre), una modalità al rallentatore (congelata?)… perché Lui in realtà è molto più mosso di quanto io possa immaginare adesso…

E… mi è maturato adesso: forse se faccio un ulteriore salto nel mio modo di percepire Lui, di conseguenza cambia il Suo modo di stare con me e anche con noi e di “essere mondo” (il nostro mondo)…

Perché se io/noi siamo in grado di accettare un diverso comportamento della Forza… quello arriva… e Lui/Essa avrà pure il piacere di scatenarsi nel Suo essere se stesso/a… : Love :

************************************
A questo punto, e visto che le cose sono sempre più veloci, ci ho provato subito, e cioè, ieri sera quando sono andata a letto… insieme al raffreddore… :lol:

E la prima cosa che mi è venuto da esprimere, era quella (come un paragrafo del manuale del Nuovo OS :lol: ).


Punto primo. Prendere atto di aver notato/captato/ricevuto qualcosa (qualche input – sollecitazione – sensazione o… ***).

Punto due. Esprimere il proprio Atteggiamento verso quanto descritto nel punto primo… perché è con l’Atteggiamento verso…*** che noi gestiamo…

Punto tre. A questo punto, probabilmente, possono entrare in funzione vari “servizi speciali” ed entourage e miscelatori e ricambiatori della luce e “canaline di sostegno” ed altri… servizi logistici del Tutto per portare avanti il purpose che è intrinseco al mio Atteggiamento…


**************************************

Dopo aver creato queste istruzioni operative sulla base di cui procedere, mi sono appunto immersa nel mettere a fuoco quella cosa là… (della liberazione del mio modo di percepirLo da eventuali limiti e rudimenti ed atavismi)… e anche se qualcosa sì è già spostato/mobilitato, il grosso del lavoro è ancora da fare… :|

E visto che i risultati della mia “revisione” vi riguardano e vi coinvolgono direttamente, vi chiedo formalmente aiuto ed appoggio ed assistenza, per questo “Ri-Scoprire” del Comportamento della Sua Forza, della Sua Essenza, della Sua Sostanza della Super Unificazione e in particolare della Sua Velocità…

Sento che è giusto chiedervelo, sento che Lui vorrebbe che ve lo chiedessi, sento che per Lui è importante prendervi “le misure” mentre vi starete misurando con questa cosa… :wink:

Tramite il vostro Atteggiamento… :figurati : Thanks : : Love :
Ancora non so se è un atto di autolimitazione (non prendo altro perché mi risulta di aver già preso tantissimo :roll: :shock: ) o piuttosto di un’auto gestione consapevole perché ad un certo momento, verso le 5, ero già così piena di cose – scoperte – novità che anche se probabilmente avrei potuto interpellarLo e/o … andare avanti ancora nelle mie scoperte vertiginose che ho preferito saltare fuori dal letto per venire qui a stendere il report. :lol:

Ieri sera sono partita dall’idea di mollare eventuali rallentatori e “ferma immagini”, nonché altri fattori che in qualche modo tendono a “condizionarLo” nel Suo apparire a me…

E ad un certo momento nella notte le chiuse hanno cominciato ad aprirsi e tutto girava intorno a questa impostazione principale: la realtà univoca oppure la realtà multipla.

Per il regime esistenziale “as a man” si ragiona in termini della realtà e della determinatezza di genere univoco… poi uno ha la libertà di scegliere e di proporre varie interpretazioni "sue" di tali fatti e condizioni univoci, sconfinando magari anche nell’illusione, ma comunque continuando ad essere “incastrato o sostenuto” da un certo obbligatorio fascio di frequenze portanti, da certe “canaline logistiche”.
Irinushka wrote:
Poco fa mi è maturata di colpo una scoperta che in parte è stata ancora ispirata dalla mia traduzione tecnica :roll: (ora capisco perché Lui ultimamente insiste così tanto sul concetto dell’Azione, di qualsiasi Azione, come un super connettore magico! :Well Done : RedFace : :lol: ).

E si parlava della canalina di sostegno del cablaggio elettrico.

Ora direi che nell’ambiente dell’average ci sono delle canaline di sostegno del cablaggio dei sensi e dei punti di vista e tali canaline sono uguali per tutti… se proprio, uno poteva posizionarci, farci scorrere dentro un proprio “personale” :lol: senso/punto di vista, applicando qualche modifica molto locale, però… i raggi e gli orizzonti e i centri e i sistemi dell'azione erano comunque quelli generici, predisposti per un essere umano generico.

E ora… queste canaline di sostegno dei punti di vista e dei modi di fare e di sentire e di *** cominciano a… disfarsi, a rifarsi, a liberarsi dall’average e dalla densità uguale per tutti, da tutti o da molti codici esistenziali apparentemente condivisibili con il proprio prossimo, da un “finto cielo e finto orizzonte, obbligatorio per tutti”.

Con la conseguente grande, grandissima confusione e smarrimento e mobilità (non sono più fissati, non sono più ordinati come prima) dei sensi/punti di vista, sia quelli vecchi che quelli nuovi che in qualche modo stanno usufruendo di queste canaline (diciamo pure del tempo e dello spazio e della Presenza in generale).

Pre-sento e pre-vedo :| che più le persone cercheranno di esprimere le loro attuali condizioni confuse e non soddisfacenti e con delle gravi mancanze strutturali, i loro sensi, i loro punti di vista in movimento e in rieccitazione (conformemente alla Volontà del Creatore) sistemati dentro le canaline di appoggio ora in rapido rifacimento (sempre e ancora conformemente alla Volontà del Creatore e grazie alla SUA Forza)

attraverso il kit dei codici e dei riferimenti e delle parole dell’average e più aumenterà la confusione e meno si capiranno a vicenda..
Invece la Sua è una realtà non univoca e Lui non ha affatto un unico profilo (ma questo lo sapevo già).

E di conseguenza si tratta di accettare che anche noi…***


E quindi al posto della realtà prossima, appunto, così prossima e così incontestabile nella sua apparente tangibilità, sta per arrivare una realtà multi-univoca, una realta pluri***, insomma, non so nemmeno come definirla. :lol:
Irinushka wrote: ... e Chiara faceva un esame molto accurato dei vari cavi (di connessione dei pezzi della realtà) e raccontava le sue scoperte a Massimo affinché lui le prendesse in considerazione... :wink: :figurati : Thanks :

In particolare, lei usava la formula “Tele vale”, per spiegare che ha scoperto che ci fanno pagare un grosso sovra-costo per la funzione “tele”, per la connessione remota (mentre probabilmente avremmo potuto farne a meno, usando le connessioni e i comandi locali).

E questa dritta mi ha fatto ricordare che nella notte tra sabato e domenica (quella dello stare nel “tritacarne” energetico, nella condizione dello spostamento della mia consapevolezza complessiva da qua a là pezzo per pezzo, striscia per striscia : Chessygrin : ) una delle poche cose che sono riuscita a sentire in diretta, era: “molla/rilascia la tua realtà prossima” (nel senso che è proprio quella che è “errata”, anche se sembra così tangibile, così convincente, così prossima…). :shock:
Devo dire che sia questa notte che la notte scorsa Lui usava la definizione molecole, piuttosto che cellule: molecole della luce, file molecolari, molecole del movimento, e lo metto a verbale.

Altre espressioni che ricordo:

“Tutto deve essere riempito!” e infatti viene riempito… contiene… ***; gli ambienti/atmosfere non possono essere vuoti (non possono non contenere niente), e anche l'attuale ambiente terrestre è pieno di***, contiene... un sacco di cose... anche se quelle non sono accessibili da dentro le canaline e i punti di vista umani.

E poi ha usato questa espressione: wireless.

In informatica e telecomunicazioni il termine wireless (dall'inglese senza fili) indica una comunicazione tra dispositivi elettronici che non fa uso di cavi.. Per estensione sono detti wireless i rispettivi sistemi o dispositivi di comunicazione che implementano tale modalità di comunicazione. I sistemi tradizionali basati su connessioni cablate sono invece detti wired.

Ecco, la configurazione del profilo esistenziale, che ultimamente viene definita come “as a man” sarebbe una connessione cablata con dei cavi rigidi e fissi, mentre il resto (dei nostri volumi), quello che usa o che potrebbe usare la densità dello spirito, è wireless.

Che cosa ci impedisce di mollare “le connessioni fisse/cablate”?

Ammetto che stanotte io abbia fatto più teoria che pratica, nel senso che ora parecchie cose mi sono diventate più chiare (anzi, non chiare, ma inevitabili, imminenti, è un genere di chiarezza che obbliga a *** :| …)

E Lui mi ha detto che (per il Suo modo di vedere) “l’altra me” c’è sempre… anzi, che quando Io interagisco con Lui (da Irina cablata e non wireless), tutto il mio volume complessivo si illumina come un albero di Natale che luccica e usa tutte le sue energie, tutti i suoi fili dell'azione per… :Well Done :figurati : Love :

E sicuramente farò anche la pratica (ormai è diventata una cosa inarrestabile)… ma penso che comunque si tratti di accettare che la cosiddetta realtà prossima e sicura (anche se non sempre piacevole) sia… non proprio un’invenzione, ma una limitazione colossale…

Sia nei confronti di se stessi, sia nei confronti degli altri (compresi anche il famigerato gatto con la famigerata nonna).

Siete disposti ad accettare che le persone che ritenete “stabili” (magari, con qualche forma di instabilità e di turbamento, ma sostanzialmente stabili e fisse e continue e "sempre-reali") non lo siano affatto?

Che cosa diventano, che cosa potrebbero diventare, man mano che vengano smesse le condutture e le congiunture dell’average?

E se alcune persone dovessero dissolversi del tutto?

E se…*** :shock:

Ecco… mi sa che ora l’Atteggiamento, la gestione tramite l’Atteggiamento sta facendo gli straordinari…

Concludo con la parola Lufthansa (una delle tante parole forti che transitavano stanotte).

Lufthansa. Il nome deriva da Luft ("aria" in tedesco) e Hansa (l'organizzazione commerciale attiva nel Nord Europa durante il Medioevo), che in italiano suonerebbe come "Alleanza aerea".

Ecco, un’Alleanza aerea ad alta velocità…

Buon venerdì 11... :figurati :abbracciatona

P.S. e... comunque le cose si stanno spalancando...facendo fuori la realtà e gli algoritmi dell'average e la densità targata come "as a man"... E' la forza della Natura che avanza... :|
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Lastochka wrote:
Irinushka wrote:
E ad un certo momento nella notte le chiuse hanno cominciato ad aprirsi e tutto girava intorno a questa impostazione principale: la realtà univoca oppure la realtà multipla.

Per il regime esistenziale “as a man” si ragiona in termini della realtà e della determinatezza di genere univoco… poi uno ha la libertà di scegliere e di proporre varie interpretazioni "sue" di tali fatti e condizioni univoci, sconfinando magari anche nell’illusione, ma comunque continuando ad essere “incastrato o sostenuto” da un certo obbligatorio fascio di frequenze portanti, da certe “canaline logistiche”.

Invece la Sua è una realtà non univoca e Lui non ha affatto un unico profilo (ma questo lo sapevo già).

E di conseguenza si tratta di accettare che anche noi…***


E quindi al posto della realtà prossima, appunto, così prossima e così incontestabile nella sua apparente tangibilità, sta per arrivare una realtà multi-univoca, una realta pluri***, insomma, non so nemmeno come definirla. :lol:

… Devo dire che sia questa notte che la notte scorsa Lui usava la definizione molecole, piuttosto che cellule: molecole della luce, file molecolari, molecole del movimento, e lo metto a verbale.

Altre espressioni che ricordo:

“Tutto deve essere riempito!” e infatti viene riempito… contiene… ***; gli ambienti/atmosfere non possono essere vuoti (non possono non contenere niente), e anche l'attuale ambiente terrestre è pieno di***, contiene... un sacco di cose... anche se quelle non sono accessibili da dentro le canaline e i punti di vista umani.

E poi ha usato questa espressione: wireless.

Ecco, la configurazione del profilo esistenziale, che ultimamente viene definita come “as a man” sarebbe una connessione cablata con dei cavi rigidi e fissi, mentre il resto (dei nostri volumi), quello che usa o che potrebbe usare la densità dello spirito, è wireless.

Che cosa ci impedisce di mollare “le connessioni fisse/cablate”?

Ammetto che stanotte io abbia fatto più teoria che pratica, nel senso che ora parecchie cose mi sono diventate più chiare (anzi, non chiare, ma inevitabili, imminenti, è un genere di chiarezza che obbliga a *** :| …)

P.S. e... comunque le cose si stanno spalancando...facendo fuori la realtà e gli algoritmi dell'average e la densità targata come "as a man"... E' la forza della Natura che avanza... :|

... non pensavo, non me lo aspettavo che sarebbe stato Così… che è con una tale naturalezza, con una tale semplicità, in un modo del tutto non appariscente che Lui sarebbe entrato da Noi…e che non ci sarebbero state le parole…
Pensavo: ci dormirò su, e poi arriveranno le parole, ma è passata già la seconda notte eppure le Parole continuano a mancare… non ci sono Parole…

Le righe che ha scritto Lastochka… sono incredibili… un’essenza, un emblema della precisione… un modo di esprimersi che ha dentro il Suo Sigillo...
:roll: : Thanks : : Love :

E’ vero, è passata la seconda notte e sì, non ci sono o quasi non ci sono parole…

La prima notte, tra venerdì e sabato, c’è stato un breve attimo, all’inizio della notte, in cui io ho percepito Lui, la Sua Presenza, il Suo apparire a me, come mai prima, qualcosa che va oltre il senso dell’intimità o della parentela… *** :figurati :abbracciatona : Bash : : Yahooo : : Love : :D

E ho captato un “Ecco, finalmente, ci siamo!”, da parte Sua, e anche questo movimento emotivo:

come quando uno da moltissimo tempo sta predisponendo qualcosa, sta pregustando qualcosa, sta creando qualcosa… e poi di colpo QUESTO diventa possibile… e allora questo ipotetico “uno” :wink: non può negarsi il piacere di godersi la cosa, l’avvento, l’inizio del “così a lungo premeditato e che ora diventa accessibile”, e allora ride, scherza, sollecita, si scatena, sprizza tanta tenerezza e tanta gioia e tanto entusiasmo e tanta felicità e anche la sicurezza e l’autorevolezza inamovibili ed incontestabili, e vuole coinvolgere tutti i potenziali testimoni e compartecipanti e “semafori” nel servizio, nella co-conduzione e nell'edizione di questo Avvento…

:Well Done :clap : Love :

Una nota della Vita magnifica e cristallina e struggente e trasformativa, un’Emozione che anche se ho provato a descriverla, non può essere “fotografata”, però genera tanta, tantissima ispirazione … : Love :

E dopo questa esplosione emotiva è partito un «dоwnload» : down : … (Lui mi ha esposta ad un dоwnload)… che comportava sia il passaggio dalla teoria alla pratica che… *** LO SA SOLO DIO … :roll: :wink:

Invece la seconda notte, tra sabato e domenica, è stata ancora più silenziosa, e l’unico riferimento verbale che ho sentito stamattina al risveglio, è stato: 500.
Irinushka wrote:
Concludo con un numero magico: 500.

E' un numero che mi si presenta almeno da 8 anni, come una specie di Super-Super-Super Numero, ma finora era come "sospeso nell'aria".

Ora si presenta come un numero di identificazione del Nuovo regime della Consapevolezza terrestre. Non è "segreto", almeno, so che mi è concesso rivelarlo nello spazio del forum e presumo che possa esserci d'aiuto anche nell'assestamento a livello individuale, come un prefisso, come una Super taratura che accompagna le nostre scelte concrete, che ci aiuta a riconoscere e a servire ciò che è veramente importante.
Ecco… Magari, più tardi proverò a sollecitarlo… questo super numero, questa super carta, magari, nel topic del “Guadagnare con il Creatore” :wink: , e magari la prossima settimana possiamo /ci conviene :wink: fare una riunione della rete degli Sputnik via skype, per acchiappare al volo quello che…***

:abbracciatona :figurati : Freego : Thanks : : Love :

P.S. ancora una cosa. La notte della realtà multipla e wireless, quando Lui faceva sapere che:

“Tutto deve essere riempito!” e infatti viene riempito… contiene… ***; gli ambienti/atmosfere non possono essere vuoti (non possono non contenere niente), e anche l'attuale ambiente terrestre è pieno di***, contiene... un sacco di cose... anche se quelle non sono accessibili da dentro le canaline e i punti di vista umani.

ho sentito il riferimento "pent-house" :mrgreen: come un attico super panoramico al piano superiore dell'edificio… :lol: :wink:
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Andrew
Posts: 616
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Andrew »

Irinushka wrote:
E’ vero, è passata la seconda notte e sì, non ci sono o quasi non ci sono parole…
Stanotte ho sperimentato direttamente questa non-solo-constatazione: che (il) Tutto ruota attorno al Sogno-Realtà Realtà-Sogno di Irina di essere la Freccia principale verso il Creatore, e il resto ha un'importanza second'aria, ovvero é importante a seconda di dove punta, indica, sposta, conduce, tira, **** l'Aria...

E tutto ciò presentava dentro di se anche il senso della multi-plicità :shock:

:figurati

Non ci sono parole per descrivere la Grandezza che questo contatto diretto con il Suolo Autentico ha illuminato :Well Done :clap : Thanks :

:abbracciatona
: Love : : Love : : Love :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Irinushka wrote: Dopo pranzo ho provato a sentire se c’erano delle novità relativamente a questo “Suo Avvicinarsi in progress” e direi di poter affermare che più tardi (this evening?) dovrebbe essere attivato un certo nuovo “regime e/o spazio del Game”…

E altro non so dire, anche perché oggi usare le parole per me è piuttosto faticoso.

Non sapendo che cosa esattamente succederà, darei a tutti noi questo suggerimento: di "pensare/ragionare in termini del Gioco, del Game", di considerare la realtà come uno spazio del Game (della consapevolezza)... che ora, visto che sta arrivando la Figura/il Gestore Principale :figurati : Love : , non potrà non cambiare, non trasformarsi... :|
Stanotte… sì, qualcosa è successo, ma in una maniera così “trasparente” e non accentuata che…*** : ... :
Andrew wrote:
Irinushka wrote:
E’ vero, è passata la seconda notte e sì, non ci sono o quasi non ci sono parole…
Stanotte ho sperimentato direttamente questa non-solo-constatazione: che (il) Tutto ruota attorno al Sogno-Realtà Realtà-Sogno di Irina di essere la Freccia principale verso il Creatore, e il resto ha un'importanza second'aria, ovvero é importante a seconda di dove punta, indica, sposta, conduce, tira, **** l'Aria...

E tutto ciò presentava dentro di se anche il senso della multi-plicità :shock:

:figurati

Non ci sono parole per descrivere la Grandezza che questo contatto diretto con il Suolo Autentico ha illuminato :Well Done :clap : Thanks :

:abbracciatona
: Love : : Love : : Love :
Ecco, visto che Andrea mi ha gentilmente preparato il terreno : Thanks : :wink: ,

confermo e accetto e rilancio… questo assetto da lui (non solo) notato e (non solo) constatato… : Love :

Stanotte ho sentito, e non per la prima volta, il riferimento in codice “Meredith”; come “MèreEdit”; come un volume materno che procede (stimolato e fecondato da Lui) ad una nuova e tanto diversa edizione di se stesso.. e quindi anche di tutto il proprio contenuto… attingendo anche a varie riserve nascoste e funzioni –opzioni finora non disponibili…

Non so minimamente come avverranno tutte queste Dio regolazioni e Dio ricostruzioni… Lui comunque mi ha fatto sapere che come primo effetto ci sarà una forte cortina fumogena…

E da dentro questa cortina fumogena (che serve anche per ammorbidire lo choc) splenderà la luce… e diventerà leggibile (ma non secondo le regole e i numerosi "sentito dire" dell’abbecedario umano) la condizione “Oh Mio Dio, Dio è qui…” :roll: :shock: e coloro che sanno come stanno le cose :wink: :abbracciatona , che sono autorizzati a sapere, diventeranno i nuclei e gli appoggi strutturali indispensabili in questa immensa ridistribuzione della Forza tutta.

Diciamo anche, interpretando alla lettera :wink: le faccende del governo Letta :lol: , che LA LEGGE DELLA STABILITA’ è in effetti in primo piano, è all'ordine del giorno, con questo fondamentale criterio e pass-partout.

Che l’unico autentico ed affidabile criterio della stabilità è quello di “ragionare” e di comportarsi (non solo individualmente) in termini di “Dio è qui”, altrimenti… le cose che prima risultavano stabili ed editabili e stabilmente editabili potrebbero non esserlo più… :|

Perché Dio deve essere PRESO IN CONSIDERAZIONE... sempre, in ogni evento, in ogni sequenza e/o direzione di ricerca.

Comunque adesso non mi va di dire altro… mi sembra di essere trasparente e nello stesso tempo anche piena di emozioni indicibili, e la Sua Forza… la Sua Forza… è così vicina… è così reale... è così impegnativa... è così trasformativa...è così... ZDES' - QUI : Love : : Love : : Love : :figurati

Stanotte o forse già all’alba ho sentito una canzone russa che descriverei come “l’Inno dell’Amore Incondizionato” (in formato “per gli esseri umani”, però ampiamente rilanciabile :clap ), e continuo ad ascoltarla ancora e ancora, in tutte le versioni che sono riuscita a trovare in rete.



Ve la traduco, mettendo in rilievo le parole, anzi, le tarature, che sono state esplicitamente sottolineate dalla “mia Dio radio in onde... trasformative, sia lunghe che corte che medie” : Love : .

Yuri Vizbor

Tu sei Unica presso di me

Ci sei solo tu presso di me, sei unica
come la luna nella notte
come la primavera nell’anno
come un pino nella steppa.
Non esiste un’altra come te
Da nessuna parte, né oltre il fiume
Né oltre le nebbie né in paesi lontani.

I fili delle linee elettriche sono coperti dalla brina
Le città sono avvolte nel crepuscolo
Ecco che è salita la stella
Per splendere sempre

Per illuminare la tempesta di neve
Per preparare il letto
Per cantare per tutta la notte la ninna nanna
Alla figlioletta che dorme nella sua culla.

Ecco, è una cosa così, una Svolta così
Che sta succedendo al fiume.
Puoi togliermi la quiete
Puoi lasciare correre
Puoi restituire i debiti
Puoi amare gli altri
Puoi anche andartene per sempre
Però: Splendi, Splendi…

:figurati : Love : :abbracciatona
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
ValeCiceri
Posts: 128
Joined: Fri Jun 01, 2012 19:11
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by ValeCiceri »



La luce che tu dai
Nel cuore restera
A ricordarci che
L'eterna stella sei.

:abbracciatona
ValeCiceri
CheDioMiArtista

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Irinushka wrote:
Stanotte ho sentito END-HOUSE, come un accenno alla nostra attuale condizione… inverosimile…

Viviamo nella casa della Fine, del formare – percepire - gestire ogni cosa in funzione della Fine Finale ritenuta assiomatica a livello molecolare, a livello della consapevolezza e della conduttività imprigionata in questo (finto? o comunque non univoco) transito…

Ora, che cosa dovrebbe succedere per transitare dall’END-HOUSE alla PENT-HOUSE?
nadia wrote:
Questa notte nel sonno-dormi-veglia una voce diceva morirai tra 37 giorni, non mi pare si riferisse a me e non mi ha turbato, quasi fosse l'annuncio di una scadenza prossima...comunque il tema di quella che ancora chiamiamo morte nell'aria c'è :shock:

La sensazione fisica forte è quella che manchi l'aria, l'aria da respirare o come se gli organi fino ad ora preposti al respiro fossero da aggiornare
:arrow:

Gli eventi speciali sono alle porte e necessitano di agenti speciali, come suggerisce Vale :idea: :abbracciatona
Ps ho scritto aventi speciali... : Thumbup :
La notte scorsa ho sognato di uscire fuori e di sentire un suono insopportabile, una specie di sigla musicale abominevole (adesso mi viene da associarla alla parola “barriera”) che mi faceva stare malissimo, mi tappavo le orecchie e crollavo per terra… Eppure le persone intorno a me sembravano non sentire affatto questo suono terribile e continuavano a muoversi come prima…

Ieri e stanotte… mi è arrivato un sentore che ci sia qualcosa in arrivo, uno Sconvolgimento, un grosso choc, però Nessuno mi dice niente :mrgreen: : Love : :wink: :figurati … quindi… dipende da me? Devo fare io un passo? : RedFace : :wink:

Quante volte noi abbiamo detto: “No, questo non è un Vivere, non è possibile andare avanti così…” :mrgreen:

E solo qualche giorno fa ho scritto che mi sentivo una specie di fantasma della materia… :lol:

Stamattina mi sono sentita (di colpo, senza preliminari) trafitta da questa constatazione: che LA MORTE, per come noi adesso ce la figuriamo e l’assecondiamo, potrebbe essere definita come UN’INTERAZIONE DIVERSA CON LA FISICITÀ, CON LA MATERIALITÀ, CON LA TANGIBILITÀ DELLE SAGOME E DELLE FORME ATTUALMENTE DISPONIBILI, ATTUALMENTE DATE…

E se ammettiamo che LA MORTE E’ PROPRIO QUESTO NOSTRO ATTUALE STATO DELLE COSE? Il nostro attuale labirinto della presenza? Il nostro attuale sistema della regolazione delle luci? :shock: :shock: :shock: :figurati

Dove appunto non sperimentiamo quasi mai un contatto diretto ed integro e completo, un TOUCH diretto e SENSUALE con quello che ci circonda (né con le persone più care né con le cose e gli oggetti più “tangibili”)?

Quando capita, lo percepiamo come un Miracolo, come un Frammento della Felicità inverosimile… che però.. non tende a durare… tende a dissolversi…

Allora, forse possiamo partire da questo presupposto che siccome noi questa Morte (questo contatto troncato ed incompleto e sfuggente e non del tutto reale con la fisicità) la possediamo già… in tante singole confezioni “usa e getta” sia nostre che non nostre… è nel nostro potere rinunciare a questo “possesso del cavolo”, smettere di muoverci dando retta alle sigle ed accordature musicali che vengono trasmesse (su quasi tutte le onde :mrgreen: ) dagli “stabilizzatori dell’ambiente”?

Lo metto sul forum come ipotesi di LOVE-ORO… :wink:

E forse anche come un breve anticipo di quello che (ci) succederà… :|
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Ciao a tutti, eccomi tornata dopo alcuni giorni di… *** :mrgreen:

… il picco, credo, è stato sabato, poi nella notte tra sabato e domenica sentivo Lui che mi diceva/ripeteva “ancora 24 ore…” :roll:

Ieri pomeriggio, un po’ rimessa in sesto (ma mica tanto) da un giro in bici, ho cercato la compagnia di Metatron, e lui è arrivato subito, ed è stato dolcissimo, è come se mi avesse presa a braccetto, ed accompagnata a fare una piccola passeggiata : Love : : Thanks : … e intanto spiegava qualcosa ma più che altro è stata proprio la sua amorevole presenza a farmi effetto, e così sono nate/partite le oscillazioni che poi stanotte… :figurati aeventi_speciali

Ad un certo momento mentre correvo dentro un sogno molto mosso (un po’ come Trinity all'inizio di “Matrix” :lol: ), sono finita dritta dritta nel Suo (del Creatore) abbraccio… e a questo punto il sogno se n’è andato e Lui… dopo aver valutato le mie condizioni, ha detto qualcosa tipo:

“Sì, ora sei sufficientemente riscaldata… possiamo procedere con la Rifrazione…” :figurati

E subito è partita la Cosa…

Non so come descriverla, forse come un atto dell’espressione del "possesso" da parte della Luce, da parte dello Spirito, che non assomiglia minimamente al senso del possesso (nei confronti delle persone o delle cose o anche dei sensi del Vivere!!!) attualmente professato e professabile da parte della specie umana, però… era una cosa molto forte (compreso un notevole effetto termico), anche se nello stesso tempo molto soft, un super fissaggio della densità dello Spirito, del volume della carne dello Spirito… un’espressione tangibile e magistrale della Sua Volontà a cui non è possibile opporsi… perché è trasversale... onnipresente... perché riempie ogni cellula e ogni passaggio e ogni sfumatura della realtà...

D'altronde, dal mio punto di vista :wink: , come si potrebbe anche solo sognare di opporsi a qualcosa che crea così tanta felicità e completezza e "azione trasformativa" a tutti i livelli? :shock: :shock: :shock: : Love :

Comunque, da quel che ho capito, per arrivare a questo atto supremo tramite cui ho “preso”… quello che Lui voleva che prendessi, affinché… *** (ecco, staremo a vedere che cosa questa Sua scelta comporta :| ), ci sono volute alcune regolazioni “tecniche”, appunto, necessarie per farmi diventare "sufficientemente riscaldata".

Non sto ad entrare nei dettagli (non potrei comunque), ma esprimo soltanto questa considerazione generica.

Ad un certo momento ho sentito che la maniera tramite cui prima esprimevo il mio Atteggiamento, il mio Slancio verso di Lui è diventata un po’ obsoleta… funzionava, ma aveva meno slancio di prima… forse perché la sua attuale velocità e riscaldabilità e visuale non andavano più bene per quello che Lui aveva in mente :wink: di fare – combinare – scombinare – rieccitare…

E allora ho sentito che potevo sacrificarla - bypassarla (cioè, non insistere su quei particolari “.exe”), a favore di qualcosa che sarebbe venuto da Lui… a favore della Sua maniera di esprimere lo Slancio, a favore delle Sue esigenze trasformative, del Suo modo di mostrare e di raccontare… è stato come mollare il perno e il raggio (nonché “ragionamento”) centrale del mio attuale sistema di ricerca e di auto riconoscimento, a favore di qualcosa che sarebbe sbocciato, ma che al momento non avevo ancora a disposizione…

C’è qualcosa nel vostro attuale credo esistenziale, nel vostro attuale modo di prendere in considerazione le cose, che vi risulta irrinunciabile?

Con tutta la morbidezza educativa possibile, suggerisco di provare a sostituire la clausola dell’irrinunciabile con qualcosa di diverso, e che non solo prenda in considerazione la Presenza del Creatore (questo ormai è un luogo comune, almeno su questo forum :wink: :) ), ma che gli conceda il Potere Naturale di abolire, di “abbassare di graduatoria”, di “sistemare altrove” qualsiasi cosa o “foggia esistenziale” che a noi adesso magari risulta super importante e centrale ed irrinunciabile…

Insomma, per dirla in breve, si tratta di un abbandono totale ed incondizionato alla Sua Volontà… che è sì, illimitata, esprime il Potere illimitato, a condizione che non siamo noi a creare e a condurre e a sottolineare dei limiti e delle barriere…

La condizione di poter prenderla in sé, questa Sua Volontà (tramite il meccanismo della Rifrazione della luce o altri meccanismi che ancora non conosciamo), per com-portarla in giro… è quella di essere disposti ad una fusione incondizionata con Lui alle Sue condizioni... Senza barriere...

Continuo a non sapere dire - predire che cosa succederà all'attuale campo della realtà, ma intanto cerchiamo di guardare le cose e gli stati e le condizioni e tutto ciò che si fa notare da noi, in un modo del tutto non prevenuto... :|

Senza sentirci obbligati a leggere e a professare i sistemi di ricerca e le tarature dell'attuale "mare della non Vita"...

Ma nemmeno senza sfidarli in un estenuante "corpo a corpo"... semplicemente :lol: nascondendoci, rifugiandoci nel Segreto del "Sidney", della "Forza dei Giorni"...
Irinushka wrote:
E poi c’è ancora questo pezzo (del puzzle).

Il riferimento “Sidney” che sento spesso in modo latente (e che una volta è diventato Disney, giusto per ricordare che qui è tutto montato/assemblato in modo sbagliato, che bisognerebbe imparare a sillabare la Vita per scoprire un sacco di cose).

La notte scorsa (quando ho visto in faccia l’altra me… e devo dire che non so ancora che conseguenze avrà questo evento… al momento è tutto sotto un abat-jour a cui nemmeno io posso avere accesso… :shock: :roll: :mrgreen: )

Il riferimento Sidney si è espanso, aggiungendo da sé una sillaba nuova, e precisamente “la” , così: Sila dney

Il che in russo vuole dire la forza dei giorni (dney, il genitivo plurale dei dni, giorni, un’espressione perfettamente corretta e anche perfettamente significativa): veniamo dunque sollecitati a scoprire la forza dei giorni e la forza delle ore, a vederla, a sentirla, a professarla in giro…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Tiziamo
Posts: 46
Joined: Tue Feb 26, 2013 23:14
Location: Torino
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Tiziamo »

Inizio questo post, come farebbe un caro Amico...senza preamboli :)
preciso che oggi sarò molto sintetico, ma sento il bisogno impellente di scrivere e così *** (anche se a pensarci questo è proprio un preambolo :) )

è alcuni giorni, direi dal 1° novembre che da queste parti osserviamo e dialoghiamo su un certo tema; il 'mi piace' :)
è partito da prima sicuramente, ma poi abbiamo osservato un esempio molto educativo che proviene proprio da facebook, ovvero la presenza di un unico tasto, appunto, il MI PIACE! la domanda che ha fatto scattare il ragionamento (?) è stata ma perchè non c'è il tasto 'non mi piace' su fb?
ovviamente la risposta non c'è stata se non che è partita una riflessione...

Sull'importanza del notare, di mettere a fuoco e di sottolineare solo le cose che ci piacciono! escludendo quindi noi stessi, come esseri-spirit-osi, dall'impegno e dallo spreco di dare energia a ciò che non ci interessa. Questo per lasciare andare sempre di più quell'io soggetto che si alimentava (e lamentava) anche di tutte quelle energie usate in modo da dare attenzione al regime della separatezza.

Quindi costruire un nuovo pensiero, o potenziarlo, che volge l'attenzione sulle cose che ci aiutano ad avvicinarci a Lui, le cose che ci piacciono, che ci fanno stare bene, che ci arricchiscono, che ci mettono nel flusso di sentirci ricaricati quando facciamo qualcosa che ci piace davvero...così come me in questo momento che mi sento pieno di energia mentre scrivo questo post! :D :D :D

questo ovviamente non significa di non essere più attenti, fregandosene, di ciò che abbiamo intorno. Comunque credo sia importante usare il nostro portfolio delle scelte (in costante trasformazione e aggiornamento) per segnalare alla Vita, a Dio e a tutte le interfacce con cui ci relazioniamo, ciò che ci piace e ciò che non ci piace.
Però appunto, non lasciando che l'io soggetto usi i 'non mi piace'.

senza arrivare a conclusioni
lascio aperta questa 'nota' che poi, se servirà si svilupperà :D

vi voglio bene
tanto
tantissimo
immenso
e grazie : Freego

colgo l'occasione per mandare un saluto speciale al piccolo sputnik che oggi compie 10 mesi ;) : Love : : Love : : Love :
: Birthday : : Groupwave : aeventi_speciali :figurati
TiziAmoТициано

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Da parte di agenti e conduttori degli Eventi Speciali aeventi_speciali nella massa della conduttività e motricità umana.

********************************************

a proposito, ho scoperto di recente che la prima sillaba della parola russa люди - liudi: uomini, persone umane, è la stessa LIU di Ya Liubliu, Io Amo… quindi metto accento esclusivamente sulla prima sillaba, e trattando gli altri attributi e sensi di autoidentificazione di questa dimensione come privi di importanza… strutturale :lol: Volendo, possiamo spingerci ancora oltre e ricondurre la seconda sillaba, di, a Dio :shock: : Love : :clap ... il che ci fornisce una risposta brillante alla domanda: "e allora chi è rimasto sul tubo"? :roll: :shock: : Love : :figurati :Well Done :clap
Irinushka wrote:Sul forum russo diversi anni fa è stato menzionato un certo indovinello – filastrocca per (non solo) bambini, e in questo periodo è estremamente sotto accento, quindi ora vi presento la versione italiana (fate pure come se fosse rimata :) ).

A e B stavano seduti su un tubo,
A è caduta giù, B è scomparsa,
e allora chi è rimasto sul tubo?


La prima risposta che viene di solito, è “Nessuno” (è rimasto sul tubo)…

Invece… se esaminiamo attentamente l’assetto iniziale, scopriamo che c’era una “e”, che stava anch’essa seduta sul tubo, piccolina, quasi invisibile, schiacciata tra A e B.

A e B come le sagome, le forme, i riferimenti, i profili della Vita rigidi, “macroscopici”, fissi, determinati in modo apparentemente univoco: il mondo, il paese, la famiglia, l’individuo, l’io soggetto… con i loro rispettivi raggi del succedere.

E cominciano a scomparire, a cadere giù, a dissolversi, a diventare fantomatiche, a farsi assorbire da altre forme e matrici di riferimento e contenitori della Vita, del Vivere. Da altri stati dell’irradiazione della Ragione e della Chiarezza.

E la piccola “e”, la particella della super connessione, della super unificazione: è lei che trionfa, è lei che rimane sul tubo, è lei che accoglie nuovi “tubo-residenti” :wink: e li aiuta ad ambientarsi e a conoscersi a vicenda…

Perciò stiamo attenti alle piccole e nascoste “e” della super connessione, ai loro punti di vista, alle loro esigenze, alla loro eccitabilità, al loro senso del palcoscenico, perché senza di loro… tutto crolla… niente viene servito…
**********************************************

Dunque, traduco, presento e rilancio (possibilmente, oltre ogni limite, ma comunque compatibilmente con gli stati di equilibrio correnti di vari sistemi e sottosistemi ) la recentissima condivisione di You - la. : Thanks : :Well Done :clap : Freego


«Adesso ti ho appena pensata, ricordando il tuo consiglio di cercare di notare vari messaggi/segni/coincidenze casuali/non casuali. E così cerco di sviluppare questa nuova capacità.

Stavo accompagnando a scuola mia figlia, e davanti a me c’era un’auto, sai quel genere di auto su cui i giovani proprietari scrivono: “Corridore”, “Hooligan” ecc.

Ecco su questa macchina davanti c’era una grossa scritta БОГДАН 2013, BOGDAN 2013, DIO - BOG (E’) DATO - DAN 2013.

Probabilmente, Bogdan era il nome del guidatore, ma a me è arrivata un’ondata calda di gioia :D e io ho pensato:

“Allora, decido di considerare che a me Dio sarà dato (diventerà reale per me) :D proprio nel 2013. Ecco. :)

:Well Done :clap : Thanks : : Love :
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Ciao a tutti, oggi mi sento trasparente a livelli cosmici… :|

Però mi fa moltissimo piacere condividere la trascrizione di un frammento della seduta di sabato con Vale. : Thanks : :clap : Love :

********************************

“Esprimere te stessa.

Allora, a livello umano direi che abbiamo già chiuso il capitolo, non c'è molto da esprimere.

A livello delle tue basi, della tua vera Forza invece parti da questo: le modalità di espressione possono essere più di una, non sempre ti conviene usare una modalità energeticamente costosa o che ti coinvolge tutta perché, sempre dal punto di vista della convenienza energetica, bisogna poi vedere quanto ti costerà, che prezzo dovrai pagare. A volte, essere te stessa potrebbe anche corrispondere ad una modalità del tipo “fingere di essere un fantasma” :) , se in quel momento ti trovi in un contesto di fantasmi, quindi permettere a te stessa di usufruire di un assetto, di un look da fantasma e, grazie a questo, scoprire qualcosa, scoprire, ad esempio, che tipo di gioco piace fare alla tua Forza.

Essere qui adesso, nella terrestricità è comunque una condizione vincente per definizione, non può essere non vantaggiosa, non può non essere a tuo beneficio.
E possono esserci tante modalità di espressione a seconda del contesto in cui ti trovi, poi altre modalità di espressione sono ancora così insolite che nemmeno le conosci, ma quello che in questo momento è la vincita principale è sentire che la realizzazione non è nei termini dell'average, che se sei riuscita a esprimere qualcosa che ti porta fuori dall'average, anche solo un passo, due passi fuori, che ti fanno notare che ti sei liberata di qualcosa che prima ti imprigionava … ecco, questa è già una vincita pura.

Le maniere che hai usato per esprimere quel qualcosa possono essere piacevoli o non del tutto piacevoli, l'importante è ciò che tu ne ricavi e il ricavo adesso è sempre di più misurabile in questa categoria: Sono sempre più fuori dall'average, sono sempre meno imparentata con l'average.

Poi può esserci qualche altro guadagno supplementare, certo, ma questo è il guadagno principale, perché praticamente questa vincita, di sentirti sempre più fuori dall'average, è ciò che ti crea le basi per la tua successiva espansione nella Materia Aperta.

Ma Io insisto per dire questo. Esprimere Me adesso è l’impostazione migliore, perché se tu cerchi di esprimere te stessa potresti dare la caccia alla Valentina che non è esattamente qui o non è ancora del tutto formata o non sa che cosa possiede, quindi se punti su questo genere di caccia potresti poi sentirti insoddisfatta e chiederti: “Ma che cosa ho preso, qual è il mio trofeo, che cosa ho espresso?”

Invece Io ci sono e ti sono accessibile, quindi cerca di esprimere Me e attraverso questo arriverai anche a esprimere te stessa, perché è la via più corta verso te stessa e anche più naturale. Questa cosa Irina l'ha scoperta tempo fa e adesso anche voi cominciate a scoprirla. La mia condizione è quella di essere un Super Arricchitore naturale quindi più tu esprimerai Me, con i tuoi mezzi, con la situazione corrente, con quello che c'è a disposizione, e più sentirai anche che cosa possiedi per esprimere Me, avendo espresso Me, e questa cosa a sua volta sarà un arricchimento tuo, per te, quindi anche se metti in primo piano l'esprimere Me di fatto esprimerai anche te, se invece punti sull'esprimere te lì potrebbero nascere questi vari circoli viziosi, “match not found" “elemento non trovato”, “caccia finita a vuoto” e soprattutto molte interruzioni, molta fatica. Questo è il suggerimento migliore che posso dare
.”

: Thanks : : Love :

*************************
Cercare di esprimere (e di condurre) Lui prima di tutto, e non se stessi... perché questo è il modo ottimale per esprimere anche se stessi...

È vero, io lo faccio da anni, ma ora è avvenuto un clic... è subentrata una nuova solidità... è nato un nuovo sistema immunitario esistenziale... :roll: :figurati :D

Se esprimiamo Lui... abbiamo la massima priorità, abbiamo la massima precedenza... i semafori verdi... tutti gli accompagnamenti necessari... vi rendete conto? e possiamo giustamente e naturalmente usufruire di queste sequenze illimitate per ammirare e riconoscere anche noi stessi...

: Freego :figurati aeventi_speciali : Thanks : : Love :

Penso che Vale non avrà niente in contrario se io condivido anche questo suo report post-seduta :wink: .

****************************
Sono molto felice di essere venuta proprio ora. E che notte, IRI. Ti racconto il sogno che ho fatto. Sono una comica, mi chiamo tonia. Sono molto famosa. Mi trovo in bagno e mi preparo x lo spettacolo. Mi sento un po’ agitata perché non ricordo bene le battute, che altri hanno scritto x me! Mi rendo conto che a me non piace affatto fare la comica, anzi non mi frega proprio niente e decido che finalmente su quel palco dirò che la mia carriera si interrompe e che le battute non sono mai state le mie. É ora. Mi chiamano. C'è davvero una folla impressionante a vedermi. Mi acclamano. Tonia Tonia!! Poi mi sveglio!! Sai, credo sia proprio stata l'azione di togliermi dal guinzaglio dei programmi dell' average, da ciò che non è mio e che non è più il caso di servire in nessun modo, anche se a volte è travestito da un modo bello, piacevole. E le conferme, cercarle in Lui, sempre, e non più nell' ambiente umano, che ti può anche acclamare ma nemmeno sa chi sei davvero. Che meraviglia.

Cercare di esprimere (e di condurre) Lui prima di tutto, e non se stessi... perché questo è il modo ottimale per esprimere anche se stessi...

Già è qualcosa che mi emoziona tanto e anche se la testa chiede "ma come, come farlo?" in realtà mi sto rendendo conto (insieme a voi: tu/Lui) che è molto più naturale di ciò che sembra, anzi è la condizione naturale per eccellenza!!

*******************************************

: Freego :abbracciatona :figurati
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7557
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Irinushka »

Poco fa ho sentito da Metatron (ho sentito l’impulso di chiamarlo :) : Love : : Thanks : ) una parola, una sola, che mi ha davvero impressionata. :roll: :shock: :figurati

Calamita o calamità, per definire quello che succede, quello che succederà, il comportamento del landscape interiore ed esterno.

Sostanzialmente ci sono queste due opzioni: “Calamita” come la scelta di stare con il Creatore, e il Nuovo Sputnik, e la Trasformabilità e la materia dello Spirito, di usare la Fede – Feed e il Tutto-Magnetismo come lo stato naturale di se stessi, e del Tempo – Spazio.

Come "Ich Being”:
Irinushka wrote:
Qualche settimana fa per la prima volta ho sentito la formula

"Ich Being”, che unisce in modo trasversale il tedesco e l’inglese, i “giri della Vitalità” e l’Eseguibilità Suprema del Creatore (il Suo Ich) e il Being, che può essere tradotto come Essere, stato di Essere, natura, Esistenza, ordine esistenziale e altro ancora.

http://www.wordreference.com/enit/being

Ma che (a questo punto della nostra narrativa complessiva eseguibile tutti insieme ed ognuno per conto suo :) ) sostanzialmente indica la parentela stretta :wink: (in tutti i sensi) con il Creatore… tutti i vari Being, come uno sviluppo piano (magari a questo punto anche non solo piano? :wink: ) di un poliedro, di un volume (della consapevolezza e della forza e della conduttività) a monte che vengono pre-definiti e anche dinamicamente aggiornati dal Suo Supremo ed ogni-determinante “Ich Bin”. Dal Suo Motore di Ricerca, dalla Sua Esprimibilità Sovrana.

E “Calamità” come una scelta della realtà e della consapevolezza e del senso dell'orizzonte in cui non c’è posto per Dio (o per i riferimenti che risalgono/portano a Lui).

Il che mi fa ricordare un altro riferimento, Verosimile, che sento come sfondo da un bel po’.

Vera in russo vuol dire fede (Prima vera :wink: )…il mondo, il landscape come una condizione, come un orizzonte Fede-simile, come l’espressione della Fede appunto. :figurati aeventi_speciali
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Arcobaleno
Posts: 242
Joined: Sun May 23, 2010 15:48

Re: La Forza della Trasformazione → ☼

Post by Arcobaleno »

Buon giorno a tutti e a Tutto :abbracciatona : Love :

stanotte nei mie viaggi notturni la Terra stava per essere inghiottita da un enorme Sole :Well Done : Love 2 : che stava arrivando, lo si vedeva in lontananza, arrivava piano. Era uno spettacolo incredibile. Gli spazi erano immensi come se si potesse avere un quadro di tutta la Terra nel suo insieme, ma osservando al tempo stesso questa enorme Sfera di Luce/Fuoco che arrivava. Si sapeva che era proprio la fine, e in molti erano nel panico e cercavano di organizzare navi x salvarsi :shock: : RedFace : ma in realtà sapevano che non c' era modo x sfuggire a questa cosa pazzesca. Anche ora, mentre scrivo qui, su richiesta di Irina, mi sembra tutto così vivo, e sento che questo è un messaggio meraviglioso, così liberatorio, così pieno di Amore.

Ci auguro di uscire sempre di più dalla foschia della dimensione umana e di permettere a questo Sole Facepalm : Love : :Well Done di entrare, entrare ovunque, entrare e trasformare ogni cellula pronta alla Vita aeventi_speciali :figurati : Thanks : .

Un abbraccio a tutti :abbracciatona

Vale.air

Post Reply