Fatti di cronaca

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

andrea wrote:
Ecco, sento che a livello terrestre c'é un certo GO LIVE davvero imminente... :roll:
Stavo per spegnere, poi ho letto questo post di Andrea e allora dico solo che oggi pomeriggio, mentre facevo una passeggiata, sentivo dentro di me una canzone di un vecchio film sovietico di guerra, parla della notte prima dell'ultimo combattimento, della battaglia di Berlino.

"E' da tanto tempo che non riposiamo
Non c'era il tempo per risposare
Abbiamo attraversato mezza Europa strisciando sulla pancia
E domani finalmente c'è il combattimento finale.

Dobbiamo resistere ancora un po', ancora un pochino
E il combattimento finale è quello più difficile..."
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Daniele
Posts: 302
Joined: Fri Mar 20, 2009 10:39
Location: Roma, Italia

Re: Fatti di cronaca

Post by Daniele »

andrea wrote:Per spiegare come sento questo qualcosa c'é un termine del gergo informatico che voglio condividere, ovvero il GO LIVE.

Ecco, sento che a livello terrestre c'é un certo GO LIVE davvero imminente... :roll:
considerando che GO LIVE letteralmente vuol dire via alla vita, partenza alla vita, via col vivere, direi che ci stia tutto con ciò di cui si parla qui ormai da qualche annetto, e mi fa tornare anche in mente la vecchia metafora del semaforo.

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

andrea wrote:
In questi giorni al lavoro sento un fermento molto più alto del solito, si verificano un sacco di anomalie ed imprevisti, e noto molte persone che corrono da tutte le parti e che si lamentano di vari malfunzionamenti... un po' come se tutti fossero tesi perché sta per accadere qualcosa di veramente grosso.

Per spiegare come sento questo qualcosa c'é un termine del gergo informatico che voglio condividere, ovvero il GO LIVE. Si tratta della fase in cui un sistema informatico, dopo essere stato sviluppato, testato, revisionato ed infine collaudato viene messo in produzione, cioé viene fatto utilizzare nell'ambiente reale (di produzione) dai veri utenti destinatari del sistema.

Solitamente il GO LIVE é una fase piuttosto concitata e critica, dove si spostano le cose il più in fretta possibile per scollegare il sistema vecchio e collegare quello nuovo, verificando che il funzionamento del nuovo sistema sia effettivamente quello previsto. Alcune manovre di spostamento non si possono prevedere o provare prima del reale GO LIVE, e quindi solitamente non tutto fila liscio al primo colpo, ma se si é stati bravi nella pianificazione precedente il sistema alla fine diventa LIVE.

Dopo il GO LIVE non si possono più fare esercitazioni, perché a quel punto sistema é quello vero, ed il suo buon funzionamento ed utilizzo influenza la reale produttività dell'azienda.

Ecco, sento che a livello terrestre c'é un certo GO LIVE davvero imminente... :roll:
Irinushka wrote:
Le lacrime d'argento: e di quale altro materiale dovrebbero essere, dato che il nostro attuale landscape esistenziale si chiama con il nome in codice "Tegucigalpa", "colline d'argento"...?

Ha direttamente a che fare con quello che sta succedendo adesso, con la liberazione della strada e del "path" (percorso nel senso informatico), e dell' ".eseguibilità" :lol: , con lo scoperchiamento, senza alcuna pietà ma con le dovute precauzioni, degli strati esterni, dell'eccitabilità esterna del tessuto degli eventi, con l'eliminazione della "buccia" e del "succo" della non autonomia...

È anche assai probabile che ad un certo momento a livello esterno potremmo essere (risultare) in contatto con gli eventi non nostri, con la produttività non nostra ma sarà una condizione passeggera.

È importante però, cercare di non insistere per mettere le cose a posto ad ogni costo: sarà come cercare di fare la pulizia generale su una nave con il mare forza otto, quando niente è stabile, le cose e le persone vengono sballottate avanti e indietro, "senza ragione", senza necessariamente che ci sia sotto un bisogno di colpire qualcuno, solo che la materia sta perdendo la sua pelle, la sua buccia, la sua conduttività esterna...
Stanotte continuavo a fare un sogno dopo l'altro sulle "anomalie varie", e quando mi svegliavo, cercavo di capirci qualcosa, di sentire qualche commento, ma non era possibile, e poi venivo subito trascinata in una demo successiva e avanti così...

Poi è trapelata questa informazione flash: "Stiamo facendo una cosa senza precedenti, stiamo estraendo da dentro il tessuto degli eventi i nodi e i comandi e i pezzi di tessuto vitale che non sono compatibili con lo spirito dello Spazio della Nuova Era, con la Produttività dell'Amore, con le nuove caratteristiche dell'ambiente; si tratta di modificare le fondamenta e l'architettura (le armoniche, le frequenze portanti) di un edificio senza che l'edificio crolli su se stesso... E senza evacuare gli inquilini..."

Però qualche danno alla facciata, qualche irregolarità e/o anomalia di funzionamento, qualche mancato aggancio e/o disagio passeggero sono praticamente inevitabili, anzi, sono un ottimo segno.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

Irinushka wrote:
andrea wrote:
Ecco, sento che a livello terrestre c'é un certo GO LIVE davvero imminente... :roll:
Stavo per spegnere, poi ho letto questo post di Andrea e allora dico solo che oggi pomeriggio, mentre facevo una passeggiata, sentivo dentro di me una canzone di un vecchio film sovietico di guerra, parla della notte prima dell'ultimo combattimento, della battaglia di Berlino.

"E' da tanto tempo che non riposiamo
Non c'era il tempo per risposare
Abbiamo attraversato mezza Europa strisciando sulla pancia
E domani finalmente c'è il combattimento finale.

Dobbiamo resistere ancora un po', ancora un pochino
E il combattimento finale è quello più difficile..."
Ieri questo avvertimento basato su una metafora "militaresca" mi ha lasciata un po' perplessa, ma ora vedo che era decisamente appropriata.

Io sono molto pacifica (anche il mio nome in greco significa "di Pace"), non combatto mai con nessuno e "mi rendo naturalmente trasparente" a chi mi sta facendo guerra :mrgreen: , però in questo momento sento proprio una sfida, uno spartiacque che passa tra l'autenticità e la menzogna, la menzogna "di varie fogge e qualità", compresa la menzogna fabbricata con la materia celeste.

E si può continuare ad ascoltarla e a darle corda (perché sembra convincente, sembra reale) oppure si può avviare la procedura di una revisione totale dei propri (?????????????) punti di vista familiari.

Ecco, è come se in questo momento ci avessero inclinati, messi con la testa in giù, come se ci stessero sbatacchiando, sbatacchiando con una forza sempre crescente, per darci la possibilità di "sputare fuori", di "esorcizzare", di "espellere" tutta questa "massa e colonia della ragione non autentica" che abbiamo dentro, "i batteri e i pixel" della non autonomia con cui sono state a lungo contagiate le nostre cellule esistenziali.

E bisogna farlo "senza nessuna pietà", senza stare ad ascoltare un particolare stereotipo - streptococco che dice: Dai, io sono buono, ti servo, non buttarmi via, potresti pentirtene... :lol:

Perché giustamente gli conviene difendere la sua "raison d'être"...

No, l'unico modo di entrare nella nuova pelle, nel nuovo "utente-abito", è quello di mollare tutta l'eredità che abbiamo assimilato facendo parte del genere umano dell'Era della non autonomia.

La Terra ci ha gentilmente :mrgreen: messi sotto sopra, per aiutarci ad espellere le accordature stonate e di scarsa qualità, però siamo noi che decidiamo di "sputare" e di "esorcizzare", il libero arbitrio, eccolo qui, come volevasi dimostrare...

Comunque, se siamo furbi e se usiamo consapevolmente la sinergia del Raggio Principale per fare questa pulizia, "questo lavaggio gastrico", il processo dovrebbe svolgersi abbastanza per i fatti suoi, con l'aiuto di un "pilota automatico", delle oscillazioni che servono questo "Nulla Osta".

E un'altra cosa: dobbiamo anche cercare di moderare e di incanalare le nostre reazioni "incazzate" (scusate il linguaggio, ma è quello che arriva dal Centro :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: ) nel letto del fiume giusto e apPROPRiato...

Qui sotto una bella fila di sinonimi che corrispondono alla parola propre in lingua francese, scegliete pure "il vostro" mot magico... :wink:

adéquat, approprié, apte, astiqué, bien, blanchi, bon, capable, caractère, caractéristique, clair, commode, compétent, convenable, correct, décrassé, décrotté, distinctif, élégant, essuyé, étudié, fait, frotté, gratté, idoine, immaculé, impeccable, intact, intrinsèque, lavé.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Anna
Posts: 55
Joined: Wed Dec 10, 2008 21:27
Location: Belluno

Re: Fatti di cronaca

Post by Anna »

APTÉ bella... questa mi piace...è parlante!

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

Irinushka wrote: No, l'unico modo di entrare nella nuova pelle, nel nuovo "utente-abito", è quello di mollare tutta l'eredità che abbiamo assimilato facendo parte del genere umano dell'Era della non autonomia.

La Terra ci ha gentilmente :mrgreen: messi sotto sopra, per aiutarci ad espellere le accordature stonate e di scarsa qualità, però siamo noi che decidiamo di "sputare" e di "esorcizzare", il libero arbitrio, eccolo qui, come volevasi dimostrare...
Un commento da parte di Landers (prima di scrivere questo ultimo post sul forum italiano, ho scritto qualcosa in russo, sul suo territorio, anche in modo un po' provocatorio, però... suono in funzione di come "vengo suonata"... :lol: ).
Landers wrote: Penso che questa cosa va risolta (gestita) in modo radicale.

Se la persona si è resa conto che non le serve più la percezione di prima, la comprensione di prima e la visione del passato di prima..., allora SOLTANTO UN FLUSSO PUO' PORTARE VIA TUTTO QUESTO E METTERE IL NUOVO AL SUO POSTO.

Si potrebbe regolare così...

Posizionarsi sul confine tra il passato e il presente e togliersi di dosso tutto ciò che ricorda il passato..., ovviamente in senso figurato.

Aprire "il coperchio del pozzo" che si trova sul lato del passato e versarci dentro tutte queste cose di cui ci si è spogliati, nell'abisso del flusso uscente..., e intanto richiamare (attivare) dentro di sé un messaggero incaricato di rifornirci con dei nuovi vestiti, con delle nuove UTENZE per la percezione e alla fine con il nuovo cibo da comprendere/elaborare.

Bisogna proprio attivare un flusso che va dal presente verso il passato..., e appena sentiamo e vediamo che il vecchio se n'è andato via da dentro di noi, ci spostiamo, ci allontaniamo dal territorio del passato e ci avviamo verso il confine con il futuro...

E a questo punto, con i nostri vestiti di ADESSO, con gli occhi autentici che guardano il presente (с глазами настоящими: in russo questo aggettivo "настоящими" può significare entrambe le cose, e non sapendo quale intendeva Landers, ho deciso di proporvi una versione interpretativa più ampia possibile : - Nota di Irina) ), e con i pensieri proiettati nel futuro..., decidiamo di lanciare il nostro sguardo là, dove c'è il nostro posto, dove c'è il nostro territorio di espansione e di crescita.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

Ho appena pubblicato un lunghissimo post sul forum russo di cui adesso vi riassumo i frammenti chiave.

E prima di cominciare esprimo un'enorme gratitudine a Landers e a Lastochka che con i loro "servizi" mi sono stati molto d'aiuto per "prendere posizione". :D

Anzi, questa considerazione di Landers la devo proprio tradurre per intero.
Landers wrote:
... A loro volta coloro che per la loro stessa natura hanno accesso al "TOP", sono autorizzati ad agire ai livelli più alti, devono come minimo rendersene conto che non hanno "nessuna scelta" se non quella di seguire nel modo più preciso possibile gli orari e i programmi che sono già configurati dentro di loro e che sono subordinati ai loro veri interessi...

Ovviamente, se vogliono onorare la loro predestinazione e la loro crescita..., non è un obbligo obbligatorio, ma si presume che loro vengano preparati in modo mirato per fare certe cose e che vengano attesi esattamente in quei posti, dove c'è bisogno di loro...

Certo, uno potrebbe anche decidere di "andare a spasso" durante questa vita, evitando di aprire il pacco che contiene un messaggio urgente, accampando tante scuse, anche quelle più assurde, per esempio: "Non ero in casa quando è stato portato il pacco, oppure ho perso la capacità di leggere...".
Un comportamento così sposterà l'individuo in questione sempre più in là nella coda dei potenziali candidati per svolgere certe mansioni (le mansioni e le competenze che vengono oggettivamente richieste)...
Ieri pomeriggio ho fatto certe esplorazioni, "un appassionato corpo a corpo tra me e me" :D , cercando di sentire che cosa mi attira veramente al di là di ogni ragionevole e anche irragionevole dubbio, in quale letto del fiume voglio riversare il mio "I Give!" libero ed incondizionato, il mio "gene dell'Amore", e poi, mentre scrivevo sul forum russo, mi sono uscite queste espressioni.
Irinushka wrote: От винта! (захотелось обозначить...)

А еще у меня сейчас в кадре (вообще, не применительно к чему-то конкретному) прошла такая полоса - частотный водораздел: ДО и ПОСЛЕ.

С перcпективой практически мгновенного осознания факта перехода/передвижения/переноса из состояния "ДО" в состояние "ПОСЛЕ" (подключение какой-то дополнительной диагонали/диагональности чувственной событийности, событийности, замешанной, выкристаллизированной на чувственности).
От винта!

È un comando che impartisce il pilota dell'elicottero prima di mettere in moto, e vuol dire:

"Via dalle pale, Levarsi dalle PALE!"

(è divertente che ogni tanto sentivo una frase che suonava come "Levati dalle palle" - decisamente, non è il mio linguaggio e non sapevo come interpretarla, invece, a quanto pare, bastava togliere una L di troppo :mrgreen: ).

"Via dalle pale, che sto per decollare..."

E poi accennavo ad un contrasto tra la condizione del "PRIMA" e la condizione del "DOPO", ad un'imminente attivazione di una certa "diagonale degli eventi impastata nella sensualità").

Poi ieri sera sono sprofondata in uno stato strano, di una totale non aderenza a qualsiasi cosa, e poi subito dopo la mezzanotte, sfruttando l'impostazione Every Day, sono entrata in un altro regime ed ecco che cosa ho vissuto/scoperto.

Che sono stata direttamente partecipe alla generazione di uno slancio e di un flusso fortissimo e integerrimo che partiva dalla Terra, dalla Terra "alternativa, da "Tegucigalpa" - "Colline d'argento" , verso lassù, con il compito di sostituire/riparare l'immortalità malata, le tubazioni arrugginite e non più idonee del piano astrale, insomma, è stata una scossa enorme che non saprei nemmeno come descrivere, tranne dire che ho percepito chiaramente questo spartiacque tra "PRIMA" e "DOPO", sia per quel che riguarda me stessa che per quel che riguarda tutto il resto.

Adesso è diventato ancora più chiaro il perché di quella metafora militaresca:
Irinushka wrote:
Irinushka wrote:
andrea wrote:
Ecco, sento che a livello terrestre c'é un certo GO LIVE davvero imminente... :roll:
Stavo per spegnere, poi ho letto questo post di Andrea e allora dico solo che oggi pomeriggio, mentre facevo una passeggiata, sentivo dentro di me una canzone di un vecchio film sovietico di guerra, parla della notte prima dell'ultimo combattimento, della battaglia di Berlino.

"E' da tanto tempo che non riposiamo
Non c'era il tempo per risposare
Abbiamo attraversato mezza Europa strisciando sulla pancia
E domani finalmente c'è il combattimento finale.

Dobbiamo resistere ancora un po', ancora un pochino
E il combattimento finale è quello più difficile..."
Ieri questo avvertimento basato su una metafora "militaresca" mi ha lasciata un po' perplessa, ma ora vedo che era decisamente appropriata.

Io sono molto pacifica (anche il mio nome in greco significa "di Pace"), non combatto mai con nessuno e "mi rendo naturalmente trasparente" a chi mi sta facendo guerra :mrgreen: , però in questo momento sento proprio una sfida, uno spartiacque che passa tra l'autenticità e la menzogna, la menzogna "di varie fogge e qualità", compresa la menzogna fabbricata con la materia celeste.

E si può continuare ad ascoltarla e a darle corda (perché sembra convincente, sembra reale) oppure si può avviare la procedura di una revisione totale dei propri (?????????????) punti di vista familiari.
In particolare, questa riga della canzone:

" Domani per l'ultima volta ci incontreremo in un corpo a corpo..."

Possiamo vederlo come un "corpo a corpo" trasversale a livello delle cellule esistenziali, come uno scontro senza compromessi tra le cellule della materia universale vive e le cellule della materia universale, della Ragione universale, morte o moribonde o sbiadite che diffondono in giro l'odore (... :mrgreen: - moderato dall'autocensura... :mrgreen: ) e i significati della Non Vita...

Nella mia percezione di questa esperienza, è come se mi fossi avvitata, proiettata proprio dentro questi spazi "andati a male", forte della mia integrità, del mio Amore (era l'Amore, alla base delle mie scelte, non una decisione "sensata e razionale" di bonificare il terreno, cioè, questa motivazione c'era anch'essa, ma non era in primo piano) e anche dell'appoggio di "Mio Dio", perché è Lui che ha autorizzato da dentro la dimensione terrestre questo "Super Volo", questo Super Comando, questa apertura più o meno esplosiva di questo corridoio della Vita che ora andrà a risanare il Cielo.

Per il momento mi fermo qui, perché l'evento è troppo recente per poter ipotizzare come funzionerà, ma mi sento così totalmente al mio posto, così felice di essere me stessa, così al servizio, così nell'Amore... :D :D :D

Sia fatta la Tua - la Mia Volontà!
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

Ora ho ricordato che di recente ho sentito la parola lucernario, ecco a che cosa si riferiva! :D

E adesso ho ricordato un'altra parola sentita qualche giorno fa: quorum.

Quorum come una rappresentanza rappresentativa che è autorizzata a fare/cambiare legge, "Law-da-Dio"...

Il quorum raggiunto nella dimensione terrestre, anche grazie ai recenti rifornimenti (ve lo ricordate l'episodio di un aereo registrato presso l'Eternità che è atterrato qui, bypassando "i piani compromessi"? :) ).

Oggi... non posso nemmeno dire che sto celebrando, la cosa è troppo grossa perfino per celebrarla... :roll: :!: :D :D :D
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Andrew
Posts: 618
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Andrew »

Irinushka wrote:
Irinushka wrote:
andrea wrote: Alla terza notte consecutiva in cui dormire é stato un'impresa :mrgreen: ..
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Metto altri sorrisini verdi? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Stavolta posso metterceli io? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Irinushka wrote:E adesso ho ricordato un'altra parola sentita qualche giorno fa: quorum.

Quorum come una rappresentanza rappresentativa che è autorizzata a fare/cambiare legge, "Law-da-Dio"...

Il quorum raggiunto nella dimensione terrestre, anche grazie ai recenti rifornimenti (ve lo ricordate l'episodio di un aereo registrato presso l'Eternità che è atterrato qui, bypassando "i piani compromessi"? :) ).

Oggi... non posso nemmeno dire che sto celebrando, la cosa è troppo grossa perfino per celebrarla... :roll: :!: :D :D :D
Mi piace molto la parola quorum. Ha in se il senso del superamento della soglia, dello spartiacque, di un salto "quantico".

Tornando a stanotte, poco fa gli eventi mi hanno fatto sapere di potersi comportare sia come alberi (delle possibilità?) che come vortici, e che noi, mediante certe nostre scelte, possiamo determinare o interagire con questi loro aspetti... :roll:

Andrew
Posts: 618
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Andrew »

andrea wrote:Tornando a stanotte, poco fa gli eventi mi hanno fatto sapere di potersi comportare sia come alberi (delle possibilità?) che come vortici, e che noi, mediante certe nostre scelte, possiamo determinare o interagire con questi loro aspetti... :roll:
Chiara (che ringrazio moltissimo) mi ha segnalato l'uscita sul Corriere di oggi della scoperta della vorticità delle onde elettromagnetiche.

A questo punto mi sembra appropriato mettere vicine le parole eventi, magnetismo e vortici.

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

Sono qui, con voi, ma è come se adesso dovessi imparare da zero ogni cosa - muovermi, parlare, ascoltare, auto-dosarmi, la mia conduttività energetica ha palesemente cambiato regime e profilo e devo ancora capire come funziona il mio "essere me stessa" in queste nuove condizioni, in questa nuova luce... :roll: :D
andrea wrote: A questo punto mi sembra appropriato mettere vicine le parole eventi, magnetismo e vortici.
Sembra appropriato anche a me, però l'interpretabilità (di qualsiasi cosa) in questo momento è decisamente un anello debole, e allora non abusiamo del nostro conscio, lasciamolo pure giocare tranquillo nel suo recinto, basta che non intralci il funzionamento degli altri anelli... :)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

A quanto pare, oggi posso lavorare/interagire soltanto con la musica/con le canzoni, e ora finalmente ho realizzato che questo è un modo che ho trovato empiricamente per ricaricare la mia fila sonora (stavo per scrivere "flora sonora" :) ), visto che "sto attualmente facendo la donatrice" dei suoni (speriamo, non a fondo perduto :wink: ).

Così proteggo la mia "voce", il che è la mia responsabilità primaria.

In particolare oggi "mi gusta" molto Rada Rai (che non conoscevo fino a poco tempo fa quando Landers ha scritto che lei l'aveva "affascinato").



Ovviamente, le canzoni parlano dell'Amore... :)

E anche l'Amore sordomuto oggi va forte...


Landers wrote:
La musica e la sua necessità nella Vita degli esseri umani..., i suoni e la loro percezione da parte delle persone in generale...

... A che cosa ci serve tutto ciò?

Sono come delle "medicine", una specie di farmacia, dove troviamo questo o quell'altro "farmaco" a seconda delle necessità correnti.

Un giocatore esperto, cioè una persona che si sta posizionando nel Nuovo, potrà ricavarne un appoggio supplementare per assimilare meglio, per capire con una maggiore facilità, per esorcizzare qualcosa con una maggiore facilità ecc., o altro ancora, quello che gli serve per prendersi meglio cura del suo assetto corrente".
Da un lungo post che Landers ha scritto l'altro ieri, ipotizzandovi anche la possibilità che per certi individui questo potrebbe diventare una specie di occupazione di tutta la loro Vita, fare i "DJ - farmacisti", usando la capacità di trovare nella "farmacia" dei brani musicali globali quella particolare "medicina" che potrebbe essere d'aiuto ad una certa persona in una certa situazione.

Ovviamente dovrà sviluppare le capacità di diagnosticare lo stato dell'individuo in quest'ottica e valutare la disponibilità dell'offerta musical-farmeceutica...
Landers wrote:ДЛЯ НЕКОТОРЫХ ИНДИВИДУМОВ ЭТО МОЖЕТ СТАТЬ ЗАНЯТИЕМ ВСЕЙ ЖИЗНИ ИСХОДЯ ИЗ ИХ РАЗВИТОЙ СПОСОБНОСТИ ОТИСКАТЬ ТО ‘’ЛЕКАРСТВО’’ В ГЛОБАЛЬНОЙ АПТЕКЕ МУЗЫКАЛЬНЫХ ПРОИЗВЕДЕНИЙ И СОПОСТАВИТЬ ЕГО С КОНКРЕТНОЙ ПОТРЕБНОСТЮ КОНКРЕТНОГО ИНДИВИДУМА. ПРИ ЭТОМ ОН ДОЛЖЕН НАРАБОТАТЬ НАВЫКИ ‘’ПРОСЛУШИВАТЬ’’ ЧЕЛОВЕКА В ЕГО ИЗЬЯВЛЕНИЯХ И СОПОСТАВЛЯТЬ ЭТОМУ ИЗЬЯВЛЕНИЮ СООТВЕТСТВУЮЩЕЕ ПРЕДЛОЖЕНИЕ..., тоесть получается своего рода диджей- аптекарь.
Mi sembra uno spunto molto interessante, quasi quasi potremmo mettere questo "DJ - farmacista" nell'elenco dei mestieri e delle professioni della Nuova Era... :)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Anna
Posts: 55
Joined: Wed Dec 10, 2008 21:27
Location: Belluno

Re: Fatti di cronaca

Post by Anna »

E' da stamattina che sento il ritornello continuo dentro di questa vecchia canzone...


Che anno è che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell'anima
in fondo all'anima cieli immensi
e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l'universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è
I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
e le giovani donne in quei mesi vivono nuovi amori
camminavi al mio fianco e ad un tratto dicesti "tu muori
se mi aiuti son certa che io ne verrò fuori"
ma non una parola chiarì i miei pensieri
continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri
Che anno è che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell'anima
in fondo all'anima cieli immensi
e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l'universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è


Forse è un'immagine di questo passaggio: tantissimi scopi e ancora paura di camminare in questa realtà....eppure solo attraversandola diventerà tale, non possiamo tornare ai nostri vecchi passi....perchè sono evaporati....senza senso per ciò che intravediamo, non ci sono nuove scuole spirituali....a cui agganciarsi, anzi molte stanno svanenendo energieticamente, ormai prive di quel senso che cerchiamo nell'ora e adesso.

Andrew
Posts: 618
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Andrew »

Anna wrote:Forse è un'immagine di questo passaggio: tantissimi scopi e ancora paura di camminare in questa realtà....eppure solo attraversandola diventerà tale, non possiamo tornare ai nostri vecchi passi....perchè sono evaporati....senza senso per ciò che intravediamo, non ci sono nuove scuole spirituali....a cui agganciarsi, anzi molte stanno svanenendo energieticamente, ormai prive di quel senso che cerchiamo nell'ora e adesso.
Che sincronia Anna, questa tua condivisione é una conferma incrociata di certi lavori e scoperte avvenuti durante il nostro incontro di Domenica (per il quale aspetto ancora un po' prima di esprimermi, lasciando volentieri l'incipit ad Irina)
Irinushka wrote:Mi sa che sono direttamente coinvolta in certi lavori del risanamento del Cielo, e l'acqua della dimensione terrestre c'entra parecchio...
Irinushka wrote:
Insomma, volevo solo attirare la vostra attenzione verso il riferimento dell'Acqua, insieme all'accenno che sicuramente c'entra parecchio con la Forza della Sensualità in procinto di scatenarsi.
Stanotte ho fatto un sogno sull'acqua, nel quale lei aveva cambiato alcune regole della gravità ed aveva utilizzato alcuni "effetti sorpresa" per dissolvere certe condizioni della non-autonomia e della "gestione immatura della materia".

Tra le varie cose, in questo sogno c'era un soggetto (che conosco personalmente) che agiva in questo modo: lui aveva l'incarico di stare attento a certi segnali di allarme, era stato assunto proprio per quello scopo, però in realtà non li notava, non aveva i sensori collegati per farlo, ed a causa di questo suo non-notare la situazione diventava sempre più allarmante, precipitava e precipitava creando vari sconvolgimenti a valle...

Dal punto di vista "dell'umano di prima" questa situazione poteva sembrare di inefficienza e scarsa consapevolezza/attenzione, ma nel nuovo assetto delle cose, poiché questa sua non attenzione e disinteresse erano autentici, tutto ciò era produttivo per agevolare l'uscita dal palcoscenico di certi suoni che non servono più...

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7558
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Fatti di cronaca

Post by Irinushka »

andrea wrote:
Anna wrote:Forse è un'immagine di questo passaggio: tantissimi scopi e ancora paura di camminare in questa realtà....eppure solo attraversandola diventerà tale, non possiamo tornare ai nostri vecchi passi....perchè sono evaporati....senza senso per ciò che intravediamo, non ci sono nuove scuole spirituali....a cui agganciarsi, anzi molte stanno svanenendo energieticamente, ormai prive di quel senso che cerchiamo nell'ora e adesso.
Che sincronia Anna, questa tua condivisione é una conferma incrociata di certi lavori e scoperte avvenuti durante il nostro incontro di Domenica (per il quale aspetto ancora un po' prima di esprimermi, lasciando volentieri l'incipit ad Irina).
Tra ieri sera e adesso ho scritto alcune cose sul forum russo (il minimo che potessi fare per esprimere l'inesprimibile, ma come giustamente ha detto domenica sera una delle partecipanti all'incontro, "E adesso a chi lo racconto (questa incredibile esperienza di un'interazione diretta con Dio)? A nessuno..."

Sono stati 3 giorni di uno slancio/programma/venire a sapere unico, comprese quindi le sedute individuali fatte sabato pomeriggio e lunedì mattina, ed è proprio durante il lavoro di sabato pomeriggio che si è intravista la condizione che poi è stata al centro delle nostre esplorazioni durante l'incontro di domenica.

La descrivo così com'è, senza girarci intorno.

Il nostro autentico riferimento profondo (portatore non distorto del principio primordiale) è la colonna sonora, la fila sonora, mentre il livello dell'anima è un riferimento intermedio e anche parecchio approssimativo e distorto, che usavamo come un "grande metro" nelle condizioni in cui il metro della colonna sonora non poteva essere direttamente "esposto" nella dimensione terrestre.

Non solo sul piano fisico, ma in tutta la piramide della Terra-Cosmo (cioè, dei piani sottili coinvolti nel servizio, nell'autoricerca e nell'autoordinamento del conglomerato vibrazionale terrestre).

E ora che lo Spazio terrestre grazie all'Overclocking ha fatto un Super Salto e sta passando ad un nuovo sistema delle coordinate della consapevolezza, della leggibilità e dell'eseguibilità, le forme, sia interiori che esterne, nate per accompagnare ed immortalare le "soglie", i radar e i metri precedenti,... potrebbero migrare nella non esistenza, andare in pensione, essere abolite o comunque pesantemente ricostruite.

Nuovi principi, nuovo quadrante (e anche quaderno) della realtà, nuovo sistema dell'Azione, dell'Amor-Azione (dell'Azione che serve l'Amore, la produttività dell'Amore come scopo principale, indipendentemente dagli "attachment" concreti che potrebbero venirci dati in gestione dal Campo della Forza Universale).

.................................

E qui metto tanti puntini per accennare all'enormità del cambiamento e dell'auto-ricalcolo della Vita che ha come epicentro la dimensione terrestre, e anche ciascuno dei suoi vari (e tutt'altro che uguali) profili ed inquilini........................


Durante la prima seduta collettiva domenica mattina Metatron si è messo a parlare della colonna sonora come di un Cuore Profondo, che finora non è mai stato operativo, mentre ora...

E poi durante la seconda seduta ha fatto il "super-ostetrico", aiutandoci a "partorire" i nostri specifici alfabeti dei suoni autentici e non distorti..., l'ha fatto in modo davvero superbo e sento nei suoi confronti (veramente, non soltanto nei suoi :wink: ) un amore e un'ammirazione infinita... :D

E poi, nell'ultima seduta, prima di lasciare lo spazio al Super-Accompagnatore, a "Mio Dio", alla Massima Istanza, ci ha suggerito di DIMENTICARE tutto ciò che sapevamo finora su Dio e sulla religione...

...................................

Altri puntini...

Domenica alcune persone erano vestite in nero, il che mi ha fatto ricordare il film "Men in black": forse si sta proprio formando questa "divisione nascosta" di "men e women" che non necessariamente dovranno vestirsi di nero, ma che sono autorizzati a sapere, a condurre e a gestire ciò che la stragrande maggioranza della popolazione terrestre non sospetta nemmeno. :)

Con la saggezza e la disinvoltura e il senso del piacere e del divertimento, assumendo naturalmente questa responsabilità sconfinata perché è consona alla loro natura...

Come avvengono le selezioni?

Molto semplice: appunto, è la natura stessa a decidere...

Parafrasando la famosa frase di Boris Eltsin rivolta alle repubbliche ex-sovietiche : "E prendetevi tutta la sovranità che siete in grado di reggere..." :)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Post Reply